Sindaca di Sabaudia Gervasi: “La prevenzione della salute è tra le nostre priorità”

La prima cittadina ha fatto gli onori di casa al convegno medico scientifico “Le patologie del collo”. Gervasi: "“La qualità della vita passa attraverso la prevenzione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L’evento medico scientifico che si è svolto sabato 14 ottobre al centro congressi dell’Hotel Le Dune, ha visto la partecipazione di illustri medici in veste di relatori che si sono succeduti nelle varie sessioni didattiche sul tema “Le patologie del collo” giunto alla settima edizione. A fare gli onori di casa la sindaca Giada Gervasi che proprio durante la campagna elettorale aveva inserito il tema “salute” come terzo obiettivo della quarta area del suo programma politico.

“La qualità della vita passa attraverso la prevenzione – afferma la prima cittadina di Sabaudia – per noi il tema della sanità è fondamentale. Nel cuore della politica c’è il benessere dei cittadini tramite le forme della prevenzione e del controllo e attraverso la promozione di stili di vita sani con l’educazione al movimento e all’educazione alimentare specie nel nostro territorio dove la bio agricoltura si sta sempre più sviluppando. La nostra attenzione sarà rivolta a progetti per la salute quali screening gratuiti, potenziamento dei Punti di Primo Intervento per trasformare Sabaudia in una città cardioprotetta: obiettivo è quello di distribuire apparecchi DAE (defibrillatori automatici esterni) con adeguata informazione degli abitanti e con la preparazione di un congruo numero di soccorritori non professionisti per l’utilizzo di tali apparecchiature salvavita. Una città della Salute, del Benessere, della formazione dei Giovani e del supporto a chi ha difficoltà”.

Giada Gervasi, prima donna a diventare sindaca di Sabaudia (con il 77,75% dei voti rispetto al 22.25 del candidato di centrodestra, Giovanni Secci) ha devoluto i proventi dei suoi primi stipendi per acquistare l’ultimo defibrillatore che mancava in una scuola locale, precisamente l’istituto primario Borgo San Donato che fa parte della struttura statale V.Orsolini Cencelli. “Maternamente” è il nuovo progetto promosso dai servizi sociali e sanità del Comune di Sabaudia per preparare ed accompagnare le future mamme verso la maternità fornendo gli strumenti per affrontare ansie e difficoltà dei mesi precedenti ed immediatamente successivi alla nascita del bambino, nonché prepararla al nuovo ruolo genitoriale. Si tratta di un corso totalmente gratuito e aperto a donne al quarto mese di gravidanza.

Il VII corso pontino sulle “Patologie del collo” (responsabili scientifici i medici Roberto Cesareo, Roberto Cianni e Mario Iozzino) con il patrocinio della Regione Lazio, Azienda Unità Sanitaria locale Latina, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Latina, FADOI (Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti), AME (Associazione Medici Endocrinologi) e Associazione Tendi La Mano AIPOM Onlus, ha visto una larga partecipazione di medici, biologi e infermieri che hanno conseguito 7 crediti ECM per la formazione professionale. Tanti gli illustri relatori che si sono succeduti durante il programma del convegno che ha visto le seguenti sessioni didattiche: tiroide, obesità e chirurgia bariatrica, paratiroidi, ateromasia carotidea e dislipidemie, con la partecipazione di medici e ricercatori dell’Ospedale S.M. Goretti di Latina, dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma, del Campus Biomedico di Roma, dello Studio Medico Nascosa di Latina, dell’Ospedale S.Camillo di Roma, dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma, dell’Ospedale Grassi di Ostia, del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Roma. Per la chirurgia bariatrica è intervenuto da Chieti il prof. Giovanni Lesti.

Torna su
LatinaToday è in caricamento