Molesta l’ex con telefonate e minacce, arrestato stalker di 20 anni

Il giovane in manette a Sonnino; secondo i carabinieri, è responsabile di aver perseguitato ripetutamente e in maniera ossessiva la ragazza con telefonate, sms e minacce costringendola a vivere nel terrore

È stato arrestato per il reato di atti persecutori; in manette a Sonnino è finito un giovane di 20 anni accusato di aver molestato ripetutamente l’ex fidanzata costretta a vivere nel terrore.

L’arresto nella giornata di ieri da parte dei carabinieri della locale stazione, insieme ai colleghi del Norm della compagnia di Terracina, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Latina che ha concordato con i risultati delle indagini.

I militari, durante le stesse indagini, infatti hanno accertato come il giovane stalker si sia reso responsabile di atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata, molestata ripetutamente e in maniera ossessiva con telefonate, sms e minacce, costringendola a vivere nel timore temendo per la sua incolumità e quella di alcuni parenti e amici.

Dopo le formalità di rito il 20enne è stato trasferito presso la casa circondariale di via Aspromonte a Latina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento