Servono pesce surgelato anzichè fresco, denunciati due ristoratori

Controlli dei carabinieri nei ristoranti dell'isola e nelle pescherie. Elevate multe fino a mille euro

E' prescrizione obbliogatoria indicare sul menù se il prodotto che si vende è surgelato. Se ciò non avviene si commette una frode e la conseguenza è una denuncia.

E' quello che è accaduto nella serata di ieri sull'isola di Ventotene dove i titolari di due ristoranti sono finiti nel mirino dei carabinieri della locale stazione che, in collaborazione con quelli della Motovedetta CCN711, hanno messo in atto specifici servizi di controllo nelle attività del posto.

In due ristoranti si somministravano ai clienti preparati a base di prodotti ittici surgelati anzichè freschi, omettendo di fare specifica indicazione sulla carta del menù giornaliero. 

Nello stesso contesto è stata controllata anche una pescheria al cui titolare è stata contestata una sanzione amministrativa di 1000 euro per aver posto in vendita molluschi bivalvi aspersi in acqua. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formia, Lidl apre un supermercato a Santa Croce: 14 nuovi posti di lavoro

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Truffe, ecco come raggiravano gli anziani: la telefonata tra una vittima e l'indagato

  • Un caso sospetto di Coronavirus a Formia: un uomo rientrato da Shangai trasferito allo Spallanzani

  • Vincenzo Rosato perde la vita in un incidente a Pomezia, cordoglio per la morte del medico

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento