Pestaggio al Carrefour, Matteo Ciaravino si difende davanti al gip

Interrogatorio per i due arrestati per la violenta aggressione al vigilante del supermercato Carrefour avvenuta alcuni giorni fa

Sono stati ascoltati dal giudice del tribunale di Latina Pierpaolo Bortone i due arrestati per il pestaggio avvenuto domenica 28 gennaio al supermercato Carrefour del Piccarello, accusati di lesioni personali e violenza privata in concorso. Matteo Ciaravino, assistito dall'avvocato Francesco Vasaturo, si è difeso confermando al giudice la propria versione dei fatti.

Ciaravino, entrato nell'esercizio commerciale con Roberto e Valentina Ciarelli, ha spiegato al giudice di non aver partecipato all'aggressione. I tre sono stati seguiti dal vigilante e poco dopo è nata una discussione. Sarebbe stato però Ciarelli a colpire l'addetto alla sicurezza e poi ad intimorirlo spaccando a terra alcune bottiglie di vetro afferrate dagli scaffali. Matteo Ciaravino ha poi aggiunto di aver anche tentato di allontanare l'amico. Il legale del 29enne ha richiesto la sostituzione della misura cautelare dal carcere ai domiciliari e il giudice ha rimandato la richiesta al pubblico ministero per un parere e poi scioglierà la riserva. 

Interrogatorio anche per Valentina Ciarelli, destinataria di una misura cautelare ai domiciliari, che però si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento