Violento pestaggio in via Fratelli Bandiera: uno degli aggressori accusato anche di rapina

Il giovane di 28 anni ritenuto responsabile di rapina per aver sottratto il portafogli ad uno dei ragazzi dopo che questi era stato selvaggiamente picchiato e scaraventato a terra. I fatti nella notte tra il 14 eni 15 aprile nei pressi della zona dei pub

Nuove accuse per Vasile Sorinel Corla, uno dei giovani arrestati un mese fa dopo il violento pestaggio ai danni di due ragazzi in via Fratelli Bandiera, nei pressi della zona dei pub a Latina.

Questa mattina gli uomini della Squadra Volante hanno infatti dato esecuzione ad una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale  di Latina nei confronti del 28enne di origini romene. 

Il 28enne, infatti, è già recluso presso la casa circondariale di Latina in quanto fu appunto uno degli autori della brutale aggressione, avvenuta lo scorso 15 aprile nei pressi di un noto bar del centro ai danni di due ragazzi “colpevoli” di avere difeso le loro compagne dagli apprezzamenti del branco.

Gli ulteriori sviluppi investigativi, spiega la Questura in una nota, “hanno permesso di acclarare che il Corla, in quella circostanza, si rese responsabile anche di rapina poiché sottrasse il portafogli dalla tasca di uno dei due giovani, dopo che questi era stato selvaggiamente picchiato e scaraventato a terra”.

Questa mattina, in via Aspromonte, gli è stato notificato l’ulteriore provvedimento restrittivo in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

  • Miglior panettone del Lazio: un altro riconoscimento per Ferdinando Tammetta

Torna su
LatinaToday è in caricamento