Piano degli arenili, il Comune di Gaeta: "Sarà consegnato entro dicembre"

Il vicesindaco Balletta: "Il nostro obiettivo è un Pua moderno, efficace e capace di rilanciare il comparto spiagge"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

"Sul Piano di Utilizzo degli Arenili (PUA), dopo i primi interessanti confronti all’interno della maggioranza che sostiene il sindaco Cosmo Mitrano, è emersa la volontà di operare bene e in tempi assolutamente brevi con l’ obiettivo di perfezionare un Pua, rendendolo moderno, efficace e capace di rilanciare il comparto spiagge". Lo afferma il vicesindaco e assessore all’Economia del Mare Giambattista Balletta il quale sottolinea che, "a fronte di una conseguente rivisitazione di tutti i servizi, l’Amministrazione Mitrano darà corso ad un impegno assunto in campagna elettorale e su cui siamo molto concentrati, consapevoli che per fare turismo di qualità occorre innanzitutto organizzare e tutelare le nostre spiagge".

Spiega che dal recente confrontato con diversi operatori balneari è emersa una serie di "interessanti spunti che saranno sicuramente presi in considerazione nelle fasi di elaborazione e concertazione del nuovo Pua. Il quale sarà consegnato entro dicembre alla Regione Lazio". Sugli aggiornamenti normativi, Balletta precisa che "i veri registi del Pua restano i 27 comuni costieri; mentre alla Regione Lazio spetta solo ed esclusivamente il compito di verificare la correttezza delle procedure amministrative e senza alcun altro tipo di ingerenza; anzi lasciando i territori liberi di disegnare il loro turismo costiero secondo le singole reali esigenze e aspettative".

Balletta afferma che l’Amministrazione Mitrano intende "elaborare un Pua equilibrato tra spiagge libere e in concessione, prendendo le distanze da qualsiasi forma di improvvisazione imprenditoriale: cosa che, purtroppo, in alcuni tratti di costa ancora esiste". Il vicesindaco, infine, apprezza la disponibilità degli operatori balneari a consentire a chiunque di attraversare aree in concessione per raggiungere la battigia.

Torna su
LatinaToday è in caricamento