Aggredisce e picchia la figlia: mamma 49enne arrestata. Era già stata allontanata

La donna di Terracina ha violato le prescrizioni: per lei è scattato l’arresto per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. Disposti i domiciliari

Ha continuato nei comportamenti aggressivi nei confronti della figlia nonostante fosse già stata allontanata da casa: una mamma di 49 anni è stata arrestata a Terracina dalla polizia. 

La donna, un imprenditrice del posto in fase di separazione dal marito, come ricostruito dalla Questura, negli ultimi mesi si è resa responsabile di svariate aggressioni soprattutto a carico della figlia 29enne ed era stato disposto nei suoi confronti l’allontanamento dalla casa familiare ed il divieto di avvicinamento ai congiunti.    

Ma la donna ha proseguito nei suoi atteggiamenti e, violando le prescrizioni imposte, ha aggredito la figlia, picchiandola. Ma proprio in quel momento è rincasato il padre della giovane che, cogliendo la donna sul fatto, ha allertato il 113. 

La 49enne ha cercato di darsi alla fuga ma è stata subito rintracciata dalla polizia che l’ha trovata nascosta tra la vegetazione in procinto di allontanarsi. E’ stata arestata nella flagranza del reato di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. A seguito dell’udienza di convalida per lei è stata disposta la misura dei domiciliari.

La figlia, invece, è stata portata in ospedale dove le sono state medicate le ferite; per lei una prognosi di 10 giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento