Picchia la moglie e poi fugge portando via la figlia: rintracciato e arrestato

I carabinieri hanno fermato un 39enne di Sezze per maltrattamenti in famiglia e violazione di domicilio

Maltrattamenti in famiglia e violazione di domicilio. Per questi reati è stato arrestato un 39enne di Sezze, rintracciato dai carabinieri della stazione locale in collaborazione con i militari di Latina Scalo e con quelli del Norm di Latina, intervenuti dopo la segnalazione al 112 arrivata da una donna.

L’uomo, passando da una finestra del bagno, si era introdotto nell’abitazione della moglie, una donna di 35 anni con la quale era in corso una separazione. Prima ha costretto la donna a fuggire in casa dei vicini, poi l’ha fatta rientrare in casa e l’ha aggredita con pugni al volto. Dopo il pestaggio ha prelevato la figlia minore e l’ha condotta in un’abitazione a Sabaudia, dove era andato a vivere. Qui è stato raggiunto e arrestato dai carabinieri e rinchiuso nelle camere di sicurezza a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Arriva l’"Estate delle meraviglie": oltre 350 eventi in 150 comuni del Lazio

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Pontina, ferito un motociclista: atterra l'elisoccorso

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Tragedia familiare sfiorata a Cisterna: madre e figli salvati dalla polizia

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Blitz antidroga a Cisterna, pusher ingoia ovuli di cocaina: sequestri e arresto

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

Torna su
LatinaToday è in caricamento