Progetto Plus a Cisterna, il punto sui lavori per migliorare la città

Durante l'incontro "Cisterna di Latina. Il Centro del Centro Pontino", illustrato lo stato di avanzamento dei lavori: "Bus elettrici, bike sharing, piste ciclabili, restauro di Palazzo Caetani ora sono una realtà"

Bus elettrici, bike sharing, piste ciclabili, restauro di Palazzo Caetani: tutto questo sono i progetti Plus di Cisterna - previsti nell’ambito del Programma Operativo Regionale FESR 2007/2013 - il cui stato di avanzamento dei lavori è stato illustrato sabato scorso durante un incontro nella biblioteca di Palazzo Caetan dal titolo “Cisterna di Latina. Il Centro del Centro Pontino”.

“Il Plus di Cisterna di Latina è giunto a un ottimo punto di realizzazione e ho sposato con orgoglio questo progetto, ereditato dall’amministrazione precedente - ha spiegato il sindaco Eleonora Della Penna che con il suo intervento ha aperto l’incontro -. L’intento è di portare a Cisterna e ai cisternesi, servizi ad un più elevato livello qualitativo che necessariamente comportano un cambiamento, anche per taluni  difficile da accogliere.

Amministrare una città significa farlo in maniera armonica con le amministrazioni precedenti e ringrazio l’ex sindaco Antonello Merolla per il lavoro svolto con la sua amministrazione nel momento in cui questo progetto è nato. Tra gli interventi più importanti del Plus Cisterna c’è Palazzo Caetani, ovvero il cuore della città e che spero possa diventare teatro di nuovi eventi che permetteranno di vivere la città a livelli culturalmente più elevati. Utilizzare la mobilità sostenibile significa aumentare il livello della qualità della vita di una città quindi tutti abbiamo il dovere morale di incentivare lo sviluppo sostenibile. E poi abbiamo una serie di altri interventi possibili anche all’intuizione di utilizzare i risparmi ottenuti dai vari progetti per migliorare l’approccio all’ecologia, come le isole ecologiche”.

Il primo cittadino ha poi sottolineato come i  2 bus ecologici – uno presente nella piazza antistante Palazzo Caetani -, il bike sharing e i parcheggi fotovoltaici “siano un segnale chiaro dell’importanza della sostenibilità e dell’innovativo utilizzo di mezzi con una incidenza limitata sull’inquinamento”, sostenendo il suo “impegno nella ricerca di fondi per agevolare i cittadini nell’acquisto di mezzi elettrici”. “Il Plus è un intervento globale sulla città e deve essere difeso e sposato con orgoglio – ha detto a conclusione ringraziando gli uffici che hanno avuto la capacità di portare avanti i progetti con impegno e professionalità-. Sono convinta che attività del genere rendono Cisterna una città più bella e vivibile”.

Ad entrare più nel dettaglio dei quattro ambiti tra loro collegati in cui opera il Plus - l’accessibilità e mobilità, la riqualificazione fisica, la formazione e lavoro e la  rivitalizzazione socio-economica -, l’architetto e dottore di ricerca in Politiche Pubbliche per il Territorio, Andrea Mariotto il quale ha illustrato come il Plus Cisterna “sia un progetto integrato che ha come scopo primario il raggiungimento di una maggiore qualità urbana non solo attraverso la riqualificazione di alcune opere e aree, ma anche mediante la rivitalizzazione di spazi attualmente poco attrattivi. Prevede sia azioni materiali su edifici storici, percorsi e piazze che risultino localizzate all’interno dell’area target di intervento, che azioni di sostegno all’occupazione e innovativi servizi di collegamento tra il centro e il resto della città”.

GLI INTERVENTI NEI QUATTRO AMBITI - Questo attraverso, ad esempio, la realizzazione di piste ciclopedonali, sia circoscritte alla zona centrale che come collegamento tra il centro e il Quartiere San Valentino, con la mobilità ZEV ovvero il bike sharing con l’introduzione progressiva di una flotta di biciclette a pedalata assistita e di biciclette tradizionali adibite, appunto, al servizio di “condivisione”. Della mobilità Zev fa parte anche la progressiva introduzione di un servizio di trasporto pubblico locale TPL con due bus elettrici che dovrà intendersi come integrazione del servizio già esistente. Sono inoltre in realizzazione due aree di parcheggio con funzione di ricarica, a ridosso del centro, interamente realizzate con pannelli fotovoltaici.

E ancora il restauro del Palazzo Caetani con un intervento di natura conservativa che prevede il ripristino delle facciate e il miglioramento sismico dell'edificio. La proposta progettuale sulle grotte si è basata invece su una migliore conoscenza delle stesse per una futura valorizzazione turistica.

“A rendere più godibili le attività economiche del centro - è stato poi spiegato - vi è la realizzazione di una rete wi-fi gratuita che rientra all’interno di un sistema informativo comunale, detto Open Cisterna, di rilevazione, gestione e monitoraggio di parametri di mobilità finalizzato principalmente a ottimizzare i servizi di trasporto pubblico, incentivare la riduzione, per gli spostamenti urbani, dell’uso dei veicoli privati e a monitorare i dati del traffico al fine di individuare punti di criticità per poter definire gli interventi di miglioramento”. Nell’ambito della rivitalizzazione socio-economica l’obiettivo che si è inteso perseguire è stato di rivitalizzare il centro storico della città, integrando l’offerta attuale per renderla competitiva rispetto ai centri commerciali.

Infine il punto focale dell’intervento dedicato, invece, alla formazione e al lavoro, è stato “la diffusione della formazione professionalizzante come leva di sviluppo della competitività e del sistema produttivo locale, interpretato sia come incentivo all’introduzione delle tecnologie più avanzate nei processi di impresa che come sviluppo di piattaforme di servizi per le imprese”.

L’INFOPOINT - A moderare l’incontro è stata l’event manager, Elena Salzano, che ha anche illustrato il progetto comunicativo Cisterna Creativa che prevede l’infopoint per rispondere alla richieste di informazione sui progetti, la gestione dei canali web e social ma anche attività di edutainment, ovvero “come educare divertendosi”, tra cui laboratori di comunicazione multimediale con gli studenti delle scuole superiori che saranno protagonisti nella campagna info-comunicativa e in concorso per la migliore forma espressiva dell’uso e finalità degli interventi Plus.

Ulteriori informazioni sul progetto sono reperibili on line sul sito www.pluscisterna.it, su Facebook alla pagina PLUS Cisterna di Latina - profilo Plus Cisterna e su Twitter @PlusCisterna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento