Pomos di Cisterna, giovani ingegneri pronti alla gara in Spagna di Formula Sae

La squadra di giovani ingegneri del polo per la mobilità sostenibile di via delle Province sta preparando la monoposto che gareggerà all'edizione annuale di Formula SAE, la competizione mondiale fra Università

Sono tutti a lavoro in vista della gara di fine mese che li porterà direttamente in Spagna.

E’ la squadra di giovani ingegneri del Pomos di Cisterna, il polo per la mobilità sostenibile di via delle Province, che sta preparando la vettura che a fine mese gareggerà in Spagna all’edizione annuale di Formula SAE. Al Pomos (Polo per la Mobilità Sostenibile della Regione Lazio, Dipartimento DIET Università "Sapienza" di Roma) infatti, è attivo dal 2013 il team di Formula Student Electric della Sapienza Università di Roma.

La Formula Student, nota anche come Formula SAE, è una competizione mondiale fra Università che si svolge negli autodromi internazionali più famosi (tra cui Silverstone, Hockenheim, Barcellona) con vetture monoposto tipo Formula 1 progettate e realizzate interamente da studenti universitari. Le vetture possono essere tradizionali vetture con motore a combustione o più innovative monoposto totalmente elettriche ad elevatissime prestazioni, con valori di accelerazioni superiori ad una Formula 1.

“Ormai da circa tre anni - spiegano dall’amministrazione comunale -, quindi, il Pomos di Cisterna (guidato dal responsabile professor Fabio Massimo Frattale Mascioli con il coordinamento dal dottor Marco London) ospita presso i propri laboratori il team della Sapienza di Roma, unico gruppo italiano, insieme a quello del Politecnico di Torino, capace di realizzare una vettura totalmente elettrica. Nel 2015 il team, denominato “Fast Charge”, parteciperà alla Formula Student Spain, alla Formula SAE Italy e ad un evento dimostrativo a Vienna. Sarà inoltre presente al Maker Faire di ottobre”.

La squadra di ingegneri che sta lavorando presso i locali comunali dell’area ex Nalco è composta da circa 40 studenti e laureandi della Facoltà di Ingegneria (prevalentemente del territorio Pontino), interessati ad approfondire le tematiche del settore automobilistico e della mobilità sostenibile con il team della Sapienza che ogni anno si rinnova totalmente perché i ragazzi, appena laureati, vengono assunti immediatamente da gradi Aziende. Nel 2014 i ragazzi del team sono stati assunti da Maserati, Iveco, Ferrari Gestione Sportiva (Formula 1), Altran (leader nel settore delle consulenze per aziende automobilistiche), Alfa Romeo, FIAT ed altre. Molti dei neo ingegneri vengono dal territorio della Provincia di Latina, da Cisterna, Latina, Aprilia, Sezze ed altri paesi del territorio pontino.

pomos_cisterna_formula_sae_1-2

"L’attività del team è stata supportata da aziende importanti, che hanno sponsorizzato il progetto. Fra queste vanno citate ENEL, SKF, OMP. Per la fase di realizzazione della vettura il team si è rivolto a diverse aziende del territorio del Comune di Cisterna, quali il Gruppo GESA, Stagni Gomme, Refa, TMC, Art Design (che ha realizzato la livrea e sulla quale farà bella mostra lo stemma del Comune di Cisterna di Latina), contribuendo in modo determinante alla rapidità di realizzazione della vettura con la loro professionalità.

Tutto il mese di agosto - concludono dal Comune -, le attività continueranno senza sosta nel Centro di ricerche POMOS, dove il team sarà impegnato a testare la vettura e a preparare la trasferta in Spagna di fine agosto e la successiva gara in Italia, a metà settembre”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Tragico incidente a Terracina, auto contro un camion: muore una donna

Torna su
LatinaToday è in caricamento