Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

La tragedia nei pressi del chilometro 23,700; sul posto carabinieri e tecnici Anas. Sempre sulla statale 148 paura per un incendio d’auto

Tragedia nella mattinata di oggi, giovedì 20 febbraio, sulla Pontina dove un’automobilista è deceduto dopo essere stato colpito da un malore mentre era alla guida. E’ accaduto all’altezza di Castel Romano, nei pressi del chilometro 23,700 in direzione della Capitale. 

Dalle informazioni a disposizione la vettura, che viaggiava verso Roma, si e fermata lungo corsia di marcia in seguito del decesso del conducente. Inutili si sono rivelati i soccorsi. Non sarebbero rimasti coinvolti altri veicoli. Sul posto sono intervenuti il personale Anas e i carabinieri di Pomezia. Pesanti le ripercussioni sul traffico; lunghe code si sono formate fra l’uscita Pomezia Nord e lo svincolo Castel Romano - Trigoria, in entrata nella Capitale. 

E sempre sulla Pontina momenti di paura sono stati vissuti intorno alle 7.30 per un incendio d’auto che si è verificato sulla complanare nei pressi dell’ex Marconi. Ad andare a fuoco una mini-car; fortunatamente nessuna conseguenza per il conducente. Sul posto i vigili del fuoco 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina, 227 i contagiati in provincia. Nel Lazio 173 casi positivi in un giorno

  • Coronavirus Latina: 237 contagi in provincia, 195 casi positivi in più nel Lazio in un giorno

  • Coronavirus Latina: 193 i casi positivi nella provincia pontina, 1540 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Fondi: il termoscanner individua un positivo al Mof, 140 screening su casi sospetti

Torna su
LatinaToday è in caricamento