Colpo alla Popolare di Fondi a Pontinia, Palaia resta in silenzio davanti al giudice

Il 38enne pluripregiudicato è stato interrogato questa mattina. Il gip lo ha lasciato in carcere

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Vincenzo Palaia, il 38enne pluripregiudicato finito in carcere martedì quale autore della rapina messa a segno alla filiale di Pontinia della Banca Popolare di Fondi il 12 dicembre scorso.  

L’uomo, assistito dall’avvocato Stefano Iucci, è stato ascoltato questa mattina in carcere dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone ed è rimasto in silenzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gip al termine dell’interrogatorio ha convalidato il fermo e confermato la custodia cautelare in carcere. Palaia era entrato in banca n con il volto parzialmente coperto da cappello e occhiali. E puntando un taglierino contro gli impiegati  si era fatto consegnare il denaro contante vale a dire 7.730 euro. Gli investigatori erano risaliti a lui grazie alle immagini della videosorveglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

Torna su
LatinaToday è in caricamento