Pontinia: rapinò la farmacia comunale, condannato a due anni

L'uomo aveva minacciato i dipendenti con un coltello. Oggi il processo con patteggiamento

E’ stato condannato a due anni di reclusione Fabio Camilli, l’uomo che nel 2017 aveva messo a segno una rapina ai danni della farmacia comunale di Pontinia.

Il processo si è tenuto questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giorgia Castriota al quale la difesa ha chiesto di poter patteggiare la pena. Il giudice, preso atto anche del consenso del pubblico ministero ha accolto la richiesta e Camilli, a conclusione della camera di consiglio, è stato condannato a due anni.

I fatti dei quali era chiamato a rispondere risalgono al 29 luglio 2017 quando l’imputato era entrato all’interno del locale con il volto coperto e armato di coltello con il quale aveva minacciato i dipendenti facendosi  consegnare l’incasso. Poi era fuggito scappato a bordo di un’auto scura ma i carabinieri erano riusciti a identificarlo e arrestarlo. Oggi la condanna per rapina a mano armata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento