Prelevano 13mila euro con una carta di credito rubata, denunciati due uomini

Un 39enne e un 29enne sono stati deferiti per sostituzione di persona, truffa ed indebito utilizzo di carta di pagamento: rubata la carta di credito ad una persona di Gaeta l'hanno usata per diversi acquisti

Prelievi e acquisti con la carta di credito rubata: denunciati dai carabinieri due uomini al termine di una specifica indagine che ha portato ad identificare i due truffatori.

Si tratta di un 39enne della provincia di Benevento e un 29enne di quella di Avellino, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

I due, nel mese di giugno dello scorso anno, si impossessarono fraudolentemente di una carta di credito intestata ad una persona di Gaeta, effettuando diversi acquisti, per una somma superiore a 13mila euro, prima che la vittima si accorgesse del furto e ne bloccasse l’utilizzo.

Identificati sono stati denunciati per sostituzione di persona, truffa ed indebito utilizzo di carta di pagamento.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      La Questura sequestra dieci alloggi popolari occupati abusivamente

    • Cronaca

      Bancarotta fraudolenta, sequestrati 2 milioni e mezzo di euro a tre società

    • Cronaca

      Operazione della Squadra Mobile contro il caporalato, arrestato un cittadino indiano

    • Cronaca

      Controlli antidroga, al setaccio la zona dell'ospedale e i quartieri Q4 e Q5

    I più letti della settimana

    • Si costituisce l'uomo che ha travolto e ucciso Massimiliano Zazzetti

    • Cadavere in un canale a Borgo Sabotino, forse investito da un'auto pirata

    • Scontro fra tre auto all'incrocio, tre feriti tra cui un bambino

    • Notte violenta ad Aprilia: accoltellato un ragazzo di 25 anni. Indagini in corso

    • Falsi incidenti per ottenere indennizzi, smascherata una truffa alle assicurazioni

    • Torna in chiesa a perseguitare il prete, stalker arrestata per la seconda volta

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento