Prelevano 13mila euro con una carta di credito rubata, denunciati due uomini

Un 39enne e un 29enne sono stati deferiti per sostituzione di persona, truffa ed indebito utilizzo di carta di pagamento: rubata la carta di credito ad una persona di Gaeta l'hanno usata per diversi acquisti

Prelievi e acquisti con la carta di credito rubata: denunciati dai carabinieri due uomini al termine di una specifica indagine che ha portato ad identificare i due truffatori.

Si tratta di un 39enne della provincia di Benevento e un 29enne di quella di Avellino, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

I due, nel mese di giugno dello scorso anno, si impossessarono fraudolentemente di una carta di credito intestata ad una persona di Gaeta, effettuando diversi acquisti, per una somma superiore a 13mila euro, prima che la vittima si accorgesse del furto e ne bloccasse l’utilizzo.

Identificati sono stati denunciati per sostituzione di persona, truffa ed indebito utilizzo di carta di pagamento.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Spari in pieno centro a Latina, denunciato dalla polizia un giovane di 23 anni

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Congiunte sinistre, auto nel canale. Quattro feriti

    • Sport

      Latina calcio, i curatori fallimentari Loreti e Pietricola: "Cinque esperimenti di asta ad aprile"

    • Cronaca

      Spari nella notte contro la vetrina di un negozio in Corso Italia

    I più letti della settimana

    • Omicidio a Terracina: cadavere incaprettato e incappucciato

    • Omicidio a Terracina, conclusa l'autopsia sul corpo della vittima

    • Omicidio a Terracina: si scava nella vita privata della vittima

    • Incidente sulla Nettunense ad Anzio, muore un giovane studente. Cordoglio anche a Latina

    • Spari in aria in pieno centro a Latina, paura nei pressi della Facoltà di Medicina

    • Addio a Gino Lantieri, Latina piange la morte dello storico fondatore de “Il Maresciallo”

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento