Stefano Delle Chiaie presenta a Fondi il libro "L’aquila e il condor"

L'appuntamento, organizzato dall'associazione culturale Passepartout, è per il 18 maggio presso la Sala Consiliare del Castello Baronale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Stefano Delle Chiaie sarà a Fondi sabato 18 maggio alle ore 18:00, presso la Sala Consiliare del Castello Baronale.

L'associazione culturale Passepartout ha organizzato la presentazione ufficiale del libro "L'aquila ed il Condor", scritto dal militante rivoluzionario Stefano Delle Chiaie ed edito da Sperling & Kupfer per fare finalmente chiarezza su alcune pagini tristi e scottanti della storia degli anni '70 e '80.

Il dialogo con Delle Chiaie sarà condotto da Libero De Libero, esperto della cultura e degli eventi degli anni 70' e da Giuseppe Parente, giornalista campano, collaboratore del blog di Tassinari, "Fascinazione" nonché di quotidiani e riviste a diffusione nazionale.

IL LIBRO - Generazioni a confronto con un unico scopo: "fare chiarezza", senza disperdere energie nella rievocazione nostalgica di un passato duro a morire, tantomeno cedendo all'oppressione del tormento di autodifendersi dinanzi al tribunale del tempo e della storia, che ha comunque già sentenziato vincitori e vinti e talvolta ha anche disegnato i volti del "boia" di turno non sempre rispondenti alla verità. Il carcere, l'esilio, gli occhi puntati su di sé e sulla propria gente come su feroci stragisti e poi l'assoluzione, dopo un calvario di 16 processi. Le vittime dello stragismo sono di vario tipo e di varia natura ed il considerale nella loro completezza è d'obbligo non per fare revisionismo storico, ma per scrivere la storia, che è tale soltanto se è scritta sine ira et odio.

Torna su
LatinaToday è in caricamento