Una rete per l’infanzia, il progetto dell’assessorato ai Sevizi Sociali

Sarà presentato il 23 marzo da Patrizia Fanti, alla presenza del garante dell'Infanzia della Regione Lazio Alvaro, il progetto a tutela dei minori e dell'esercizio della genitorialità

Patrizia Fanti, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Latina

Una rete per proteggere il nucleo familiare e soprattutto il mondo dell’infanzia.

Questo alla base del progetto che domani mattina alle 11.30 presso la sala “Enzo De Pasquale” del palazzo municipale sarà presentato dall’assessore ai Servizi Sociali Patrizia Fanti alla presenza anche di Francesco Alvaro, garante dell’infanzia e dell’adolescenza regione Lazio e coordinatore nazionale dei garanti regionali per l’infanzia.

Si tratta di una rete creata ad hoc per tutelare il mondo dell’infanzia e l’esercizio della genitorialità, assicurando ai minori la piena attuazione dei loro diritti e rappresenta un impegno concreto da parte dell’istituzione che pone al centro dell’attenzione sempre la famiglia, struttura sulla quale devono basarsi i valori della società in cui viviamo.

“Nell’ambito dei nostri programmi di formazione e sensibilizzazione – spiega l’assessore ai servizi sociali del Comune di Latina, Patrizia Fanti – abbiamo deciso di attivare una vera e propria rete al fine di proteggere il nucleo familiare e in particolare l’infanzia, vigilando sul rispetto dell’applicazione sul territorio delle varie convenzioni attivate e creando una rete sinergica tra i vari soggetti coinvolti. Tra tutte, è prevista una collaborazione con l’Unicef”.

“Non solo – prosegue l’assessore -. Incentiveremo sul territorio provinciale la formazione di questa rete all'interno della quale tutte le associazioni dell’infanzia sono attive. Ognuna avrà la possibilità di arricchire il lavoro in atto attraverso la sua esperienza. Citiamo ad esempio la Lilith o Forza Papà, vicine rispettivamente alle donne vittime di violenza e ai papà separati. Invitiamo pertanto tutte le associazioni a collaborare fattivamente alla riuscita del progetto, facendosi portavoce della loro realtà”.

Questa nuova iniziativa dell’assessorato ai servizi sociali del Comune di Latina si inserisce nell’ambito di due disegni importanti: l’adesione al protocollo per la collaborazione tra servizi territoriali ed enti autorizzati in materia di adozione nazionale e internazionale, con la partecipazione delle associazioni familiari, approvato con deliberazione della giunta regionale del Lazio e già stipulato con il Tribunale per i Minorenni di Roma, e ad altre azioni positive e buone pratiche messe in atto dall’istituto dell'affido familiare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In questo modo – conclude l’assessore Fanti – si crea una sinergia tra i servizi promossi sul territorio, nella quale è stata inserita anche la mediazione familiare che è partita proprio da quest'anno”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

Torna su
LatinaToday è in caricamento