Un anno di progetti della Pro Loco di Monte San Biagio: eventi, idee e collaborazioni

L’anno nuovo è portatore di novità importanti, non solo grandi novità ma anche tanti eventi che sono già in programma. Molte delle atività riguarderannoin particolare i turisti e la didattica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L’anno nuovo è portatore di novità importanti per la Pro Loco di Monte San Biagio. Innanzitutto, proprio come votato a maggioranza dal direttivo, la quota di iscrizione per l’anno 2016 è stata abbassata da 15 a 10 euro.

A darne notizia con grande soddisfazione sono il presidente Michele De Bonis ed il vice presidente Alessandro De Bonis che hanno invitato la cittadinanza ad aderire entro la fine del mese di febbraio. "La quota – spiegano gli stessi – naturalmente sarà soltanto una formalità, iscriversi alla Pro Loco vuol dire infatti partecipare alle numerose iniziative in programma, proporre le proprie idee ed arricchirle assieme a quelle degli altri soci affinché le forze di tutti facciano crescere il paese. Il territorio di Monte San Biagio – aggiungono – è molto ampio e variegato, non è delle quote che abbiamo bisogno ma di menti giovani e propositive".

Mentre i vertici della Pro Loco invitano i cittadini ad iscriversi in massa, sono già moltissimi gli eventi in programma per l’anno appena iniziato.

Si comincerà con “Visitiamo Monte San Biagio”,  in programma in occasione della prossima “Sagra della salsiccia” che si terrà nel primo weekend di marzo; “Monte San Biagio: terra di confine-terra di briganti”, un appuntamento pensato dal vicepresidente De Bonis e suddiviso in più giorni nel primo fine settimana di giugno per il quale si auspica un contributo regionale e “Monte San Biagio: paese presepe”, progetto avviato quest’anno con grande successo e che troverà la replica nel mese di dicembre 2016, in occasione delle festività natalizie.

"Altre attività –  conclude il presidente De Bonis – riguarderanno i turisti e la didattica. Non mancheremo di attivare una proficua collaborazione con le singole associazioni che organizzano eventi di rilievo sul territorio purché siano mirati alla promozione e alla valorizzazione dello stesso".

Torna su
LatinaToday è in caricamento