In protesta anche i pescatori di Terracina, la solidarietà di Procaccini

Dopo le movimentazioni della marineria della città pontina a causa del caro carburante, in arrivo le prime attestazioni di vicinanza da parte dell’amministrazione comunale

Anche se la situazione sembra sotto controllo continuano le contestazioni e i sit in da parte degli agricoltori e autotrasportatori pontini. A loro si sono uniti anche i pescatori di Gaeta prima e di Terracina poi in protesta per i rincari sul carburante. Proprio a loro il sindaco di Terracina ha voluto esprimere la sua solidarietà. “Esprimo la mia personale solidarietà e quella dell’intero Consiglio comunale alla marineria di Terracina, impegnata in questi giorni nel rivendicare condizioni meno penalizzanti per il proprio lavoro. Al caro carburante, che assorbe buona parte dei profitti dei pescatori, nelle ultime ore si è aggiunta un’ulteriore e penalizzante direttiva Europea che rischia di far andare in disarmo tanti pescherecci terracinesi, ma anche di altre marinerie d’Italia. Problemi che vanno risolti al più presto dallo Stato centrale per restituire tranquillità e prospettiva futura agli armatori, ai marinai imbarcati, all’indotto economico e produttivo collegato al pescato delle nostre paranze”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

Torna su
LatinaToday è in caricamento