Salute, l’associazione Quartieri Connessi dona un defibrillatore alla scuola di Pontenuovo

Si tratta della seconda donazione di un defibrillatore ad una scuola da parte dell’associazione; la prima avvenne qualche tempo fa a favore dell'istituto comprensivo Don Milani di Latina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L’associazione Quartieri Connessi di Latina, in collaborazione con Croce Medical Latina, ha donato al dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Donna Lelia Caetani” di Pontenuovo (Sermoneta) prof. Enzo Mercuri, un Defibrillatore semi automatico “Saver One”.

Si tratta della seconda donazione di un defibrillatore ad una scuola da parte dell'associazione Quartieri Connessi. La prima avvenne qualche tempo fa a favore dell'istituto comprensivo Don Milani di Latina (Q4).

La donazione di un DAE (Defibrillatore Automatico Esterno) - afferma il presidente di Quartieri Connessi, Ferdinando Cedrone - va oltre la donazione di un semplice presidio sanitario. Si tratta di aumentare il senso di responsabilità di ogni cittadino chiamato a compiere il proprio dovere qualora si trovi nelle condizioni di dover esercitare opera di primo soccorso a qualsiasi altra persona”.

E' per tale motivo che, al momento della consegna, una piccola delegazione di Quartieri Connessi, composta da Salvatore Antoci, Stefano Bassetti e dallo stesso Cedrone, ha voluto porre l'accento anche sulla gestione (il rispetto cioè delle procedure da espletare in condizioni di emergenza) e sulla manutenzione del mezzo (i controlli periodici della funzionalità e della carica della batteria).

“Questo non è un semplice oggetto da tenere in vetrina, ha affermato Antoci, piuttosto un mezzo di soccorso che deve essere sempre pronto all'uso e di facile fruizione per chiunque ne avesse necessità immediata”.

L'arresto cardiaco, lo dicono le statistiche, è una delle maggiori cause di morte improvvisa che (facendo i dovuti scongiuri) può capitare a chiunque, giovani e anziani. La velocità con la quale viene prestato l'intervento di primo soccorso è fondamentale ed avere a disposizione un defibrillatore può fare la differenza tra la vita e la morte. La cosa importante è saperlo usare e questo è anche il motivo per il quale Quartieri Connessi ha deciso di donare il DAE, proprio all'Istituto di Pontenuovo, che ha già autonomamente fatto fare un corso specifico a 26 persone tra personale docente, non docente e ad alcuni genitori.

In tal senso, Quartieri Connessi, ringrazia per la preziosa collaborazione Croce Medical (in particolare Silvano Gabotti e Cristian Manzi) che ha effettuato i corsi ed ha offerto il proprio contributo per l'installazione del DAE all’interno di una apposita cassetta che sarà segnalata con tutte le procedure necessarie per il facile reperimento.

Il dirigente, Prof. Enzo Mercuri ha dichiarato che il DAE verrà installato nell'Istituto di Doganella (LT) dove potrebbe essere più urgente intervenire per la presenza di una palestra molto frequentata nella quale si eseguono molte attività sportive, fattore scatenante, purtroppo, di malori e/o di arresti cardiaci anche nei più giovani.

Il dirigente scolastico ha inoltre ringraziato l'associazione Quartieri Connessi con una semplice e modesta celebrazione (come richiesto dall'associazione stessa) svoltasi presso l'Istituto di Pontenuovo (Sermoneta LT) alla quale ha partecipato anche la vicepreside Annamaria Fallongo, il direttore amministrativo Saverio Libertazzi e due rappresentanti di Croce Medical, Fabio Paglia e Marco Perfetti,

Torna su
LatinaToday è in caricamento