Ragazza morta di meningite dopo la Gmg, ragazzi pontini sottoposti a profilassi

Rassicurazioni arrivano dal sindaco di Latina Coletta in seguito al decesso della 19enne romana di ritorno dalla Giornata Mondiale della Gioventù. Comune: "Il primo cittadino ha attivata la direzione generale della Asl e l'Ufficio Igiene e Sanità Pubblica"

Rassicurazioni arrivano dall’amministrazione comunale di Latina in seguito al decesso per meningite della ragazza romana che aveva partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù. 

“Considerata la presenza di un gruppo di cittadini di Latina tra i partecipanti all’evento - si legge in una nota del Comune - , il sindaco Damiano Coletta ha immediatamente attivato la direzione generale della Asl nella figura di Giorgio Casati e l’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica”. 

La situazione è sotto controllo – sottolinea il primo cittadino - non c’è alcun rischio né motivo di generare allarmismi. Nei prossimi giorni la Asl provvederà a comunicare le necessarie informazioni riguardo un ulteriore periodo di osservazione e sorveglianza”. 

“Si fa inoltre presente - conclude il sindaco - che i circa 150 ragazzi del gruppo della Diocesi di Latina sono stati tutti adeguatamente e tempestivamente sottoposti a profilassi presso il presidio ospedaliero di Padova”.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento