Rapina con un complice in un esercizio commerciale, 15enne arrestato

Con il volto travisato e armati di taglierino avevano fatto ingresso nell'attività per poi andare via con un bottino di 2mila euro. Il colpo a segno nel maggio scorso ad Aprilia

Il colpo era stato messo a segno lo scorso 26 maggio ad Aprilia da due persone che, con il volto travisato e armate di taglierino avevano fatto irruzione in un esercizio commerciale del luogo andando poi via con un bottino di circa 2mila euro e facendo perdere le loro tracce.

Nella giornata di ieri, a quasi due mesi di distanza dalla rapina, le manette sono scattate per uno dei due responsabili, un giovane di soli 15 anni residente nel comune pontino.

Nel primo pomeriggio, intorno alle 15, i carabinieri del Norm del locale reparto territoriale hanno infatti arrestato il ragazzo, in esecuzione di un’ordinanza di permanenza in casa emessa dal tribunale dei minori di Roma, che ha concordato con le richieste dei militari arrivate in seguito all’attività investigativa avviate nell’immediato dopo la rapina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento