Rapina armata in gioielleria a Fondi, banditi fanno razzia di preziosi

Imbavagliata e fatta sdraiare dietro il bancone la titolare gioielleria Petrosino minacciata con una pistola dai due malviventi che hanno portato via monili per un valore tra i 30 e i 40mila euro. Sul caso indaga la polizia

Rapina armata nella mattinata di oggi nella gioielleria Petrosino a Fondi, a due passi dal centro.

Ad agire sono stati due uomini, uno dei quali armato di pistola. Erano intorno alle 10.30 quando i due banditi, con volto travisato, hanno fatto irruzione all’interno dell’attività di via Arnale Rosso.

Dopo aver imbavagliato e fatto sdraiare a terra dietro il bancone la titolare, hanno fatto razzia di gioielli. Poi la fuga all’esterno del negozio con i due malviventi che, secondo alcune testimonianze, hanno fatto perdere le loro tracce a bordo di una Ford Focus

Scattato l’allarme, immediato è stato l’intervento della polizia che ha avviato le prime indagini. Stando al racconto della vittima, i due durante il colpo hanno tradito un chiaro accento campano.

Elementi importanti per risalire ai due banditi potrebbero arrivare dai filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona. Ancora da quantificare con precisione l’entità del bottino che comunque si aggira intorno tra i 30 e i 40mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento