Rapina al Monte dei Paschi a Latina Scalo, arrestato un 38enne

Incastrato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, l'uomo era evaso dalla comunità di recupero dove era ai domiciliari per altri reati

Era evaso da mesi da una comunità di recupero ed insieme ad un complice lo scorso 8 aprile ha messo a segno una rapina presso la filiale del Monte dei Paschi di Siena di via delle Industrie a Latina Scalo.

Nella giornata di ieri i carabinieri della locale stazione hanno notificato in carcere un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un pregiudicato di 38 anni originario di Terracina ma residente di Aprilia sul quale pendono gravi indizi si colpevolezza per il colpo alla Mps.

I FATTI – Intorno alle 12 dello scorso 8 aprile un uomo si era regolarmente introdotto all’interno dell’istituto di credito per poi scavalcare con un balzo il bancone e impossessarsi del denaro contante – per un bottino di circa 30mila euro – mentre un colplice lo attendeva all’esterno armato di pistola.

I due poi erano fuggiti con una vettura, una Fiat Punto, poco dopo ritrovata dai carabinieri in un vicolo non molto lontano dal luogo della rapina e risultata rubata qualche giorno prima a Roma. Secondo i carabinieri, proprio in quel vicolo i due banditi avevano lasciato un’auto “pulita” con cui erano riusciti a scappare eludendo i controlli delle forze dell’ordine.

Ma i due, proprio durante la fuga, erano stati ripresi da una videocamera di sorveglianza e, grazie alla visione delle immagine videoregistrate gli inquirenti sono riusciti ad identificare la vettura intestata al 38enne che da 15 mesi era fuggito dalla comunità di recupero in cui si trovava agli arresti domiciliari per altri reati.

L’ARRESTO - Già il giorno successivo l’uomo era stato rintracciato in un’abitazione a Campoverde e arrestato per evasione, rapina e detenzione e porto abusivo di armi – reati commessi tra il 2009 e il 2012 -, in esecuzione di due provvedimenti in carcere emessi dalle Procure di Roma e di Latina; nella circostanza era stato trovato in possesso anche di 2500 euro risultata essere una parte del bottino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli ulteriori accertamenti e, in particolare, il riconoscimento da parte dell’istituto di credito delle stesse banconote hanno permesso di definire ancor di più il coinvolgimento del 38enne nella rapina. Da qui l’ordinanza di custodia cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

Torna su
LatinaToday è in caricamento