Picchia e minaccia il padre per l'auto, poi aggredisce i carabinieri

Momenti di tensione ad Aprilia dove un uomo di 34 anni con la forza ha cercato di impossessarsi della vettura del genitore. In manette per rapina e oltraggio a pubblico ufficiale

Ha minacciato e picchiato il padre per impossessarsi della sua vettura. Non contento, poi, al momento dell’arresto ha sfogato la sua ira violenta anche contro i militari dell’Arma. Stanotte ad Aprilia le manette sono scattate ai polsi di un uomo accusato di rapina e oltraggio a pubblico ufficiale.

Momenti di tensione si sono vissuti nella città pontina questa notte. Tutto è iniziato con una scontro tra padre e figlio il quale voleva a tutti i costi prendere in possesso l’auto del genitore, nonostante l’opposizione di quest’ultimo, e non si è risparmiato di fare uso delle maniere forti per poter raggiungere il suo obiettivo.  

Ne è scaturita così una lite in cui ad avere la peggio è stato il signore contro il quale un uomo di 34 anni, F. F. originario del capoluogo, ha sfogato tutta la sua aggressività. Attraverso minacce e violenze alla fine è riuscito ad impadronirsi della vettura.

Dopo l’arrivo dei carabinieri del Norm di Aprilia, però, invece di placarsi le acque è scoppiata la bufera. Il 34enne ha anche minacciato e aggredito i militari, opponendosi all’arresto.

Calmati gli animi l’uomo è stato tratto in arresto e trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo; il padre e i carabinieri sono stati invece sottoposti alle cure dei medici che hanno giudicato guaribili in 21 giorni le lesioni del genitore e in 7 giorni quelle degli agenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella stessa notte, i carabinieri hanno anche denunciato tre persone, due perché trovati senza apparente motivo di arnesi atti allo scasso, e un altro perché sorpreso alla guida in stato di ebbrezza. Un ultima persona è stata segnalata alla Prefettura di Latina perché sorpresa con 1,4 grammi di marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

Torna su
LatinaToday è in caricamento