Terracina, avvocato sorprende ladri in casa: malmenato e derubato

Una banda di scassinatori semina il terrore nella villa di un noto professionista, che viene picchiato e costretto ad aprire la cassaforte. Immobilizzati e chiusi in uno stanzino i genitori

Notte di terrore nell’appartamento di un avvocato di Terracina, il quale ha sorpreso una banda di ladri che si erano appena introdotti nella sua abitazione. I malviventi lo hanno bloccato e spintonato in casa, hanno imbavagliato i suoi genitori e poi costretto, minacciandolo con una pistola - che al momento non si è certi se fosse vera o un'arma giocattolo - ad aprire la cassaforte. Il professionista è stato infine scaraventato a terra e picchiato.

L’episodio è avvenuto attorno alle 3 della notte appena trascorsa in via Campania, una traversa del litorale terracinese, in quartiere molto abitata della città. I banditi, che stando alle prime indiscrezioni avevano un accento dell'est, erano appena entrati nell’abitazione dell’avvocato Camillo Masci, quando l’uomo è stato svegliato dal rumore dell’allarme antifurto. Si è quindi alzato per capire cosa stesse succedendo, ma si è trovato davanti una banda di quattro malviventi, che lo hanno picchiato e condotto davanti alla cassaforte, dalla quale hanno razziato gioielli e contanti. Il bottino ammonterebbe a circa 30mila euro.

Nell’abitazione erano presenti anche i genitori del professionista, che sono stati legati e rinchiusi in uno stanzino. Dopo il colpo, l’avvocato è stato invece picchiato e lasciato a terra: per lui una prognosi di dieci giorni.

I carabinieri della compagnia di Terracina stanno indagano sull'accaduto, sulla base dei rilievi tecnici effettuati. L'attenzione è rivolta verso alcune bande di ladri che operano nella zona e che sono principalmente dell'est europeo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

Torna su
LatinaToday è in caricamento