Ponza, 10 nasse per la pesca di frodo scoperte nelle acque dell’isola: sequestrate

L'operazione dei carabinieri che rinvenuto le reti per la pesca di frodo nel corso di una serie di controllo alla navigazione marittima

Reti per la pesca di frodo rinvenute nelle acque dell’isola di Ponza. La scoperta nei giorni scorsi da parte dei carabinieri della motovedetta ccn711, a bordo del battello pneumatico OL/500 cc 51-46, durante uno specifico servizio di polizia marittima teso al contrasto di reati in materia di pesca illegale. Nello specchio d’acqua antistante la località “Faraglioni di Lucia Rosa”, a circa 0,3 miglia dalla costa, sono state scoperte 10 attrezzature da pesca tipo “nassa” di fabbricazione artigianale per la pesca di frodo parzialmente sommerse e non segnalate come da normativa vigente, creando di fatto pericolo alla navigazione. L’attrezzatura e stata sottoposta a sequestro penale e l’autorità giudiziaria è stata opportunamente informata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Tragico incidente a Terracina, auto contro un camion: muore una donna

Torna su
LatinaToday è in caricamento