Sequestrata nei giorni scorsi, revocati i sigilli a Villa Patrizia

I sigilli qualche giorno fa; il 20 marzo revocati in seguito all'accoglimento della formale istanza di dissequestro del legale della proprietaria

I sigilli del Nipaf, dopo una serie di accertamenti, erano scattati nei giorni scorsi, ma il 20 marzo è stato revocato il sequestro preventivo di “Villa Patrizia”, la struttura ricettiva di Borgo Bainsizza, utilizzata per ricevimenti e matrimoni.

La notizia della revoca del sequestro, disposto in accoglimento della formale istanza di dissequestro depositata dallo legale della titolare Patrizia Zaccagnini presso la Procura della Repubblica il 14 marzo scorso, è stata data dallo stesso avvocato Corrado De Simone.

In una nota di precisazioni, infatti, il legale spiega come “il provvedimento di dissequestro e di accoglimento dell’istanza trova ampia conferma negli accertamenti svolti dal Nipaf di Latina già da diverso tempo, all’esito dei quali è risultato che l’attività svolta da “Villa Patrizia” risale a 15 anni or sono”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento