Rifiuti, il Comune chiede chiarimenti a Latina Ambiente

Il problema della raccolta differenziata ruota intorno ad una sbagliata gestione del servizio e alla mancanza di sacchetti e cassonetti. L'amministrazione all'ente: "Rinviare il Cda di domani"

Il problema dei rifiuti è uno dei nodi che l’amministrazione comunale cerca di risolvere sin dal momento del suo insediamento. E sempre più difficile si fa il rapporto con Latina Ambiente, la società che si occupa della gestione del servizio.

L’idea del Comune è quella di introdurre a Latina il sistema della raccolta differenziata, anche alla luce del drammatico rapporto di Legambiente sulla gestione ambientale nel capoluogo pontino. Due sono gli obiettivi che si vogliono mettere in pratica: recupero e introduzione di cassonetti per far sparire i sacchetti dalle strade, ma anche con il miglioramento del servizio “porta a porta” e la formazione di personale destinato al controllo.

Proprio per vederci più chiaro il Comune di Latina, su iniziativa dell’assessore Fabrizio Cirilli, ha chiesto a Latina Ambiente di rinviare il Cda in programma per domani al fine di fornire prima all’amministrazione una serie di chiarimenti fondamentali. Infatti, a fronte della volontà e dell’impegno da parte dell’ente di modificare il sistema di raccolta oggi vigente, secondo l’amministrazione sbagliato,  e basato sul sistema dei sacchetti, sono tante le questioni che vanno ora risolte.

A cominciare dalla mancanza di sacchetti che Latina Ambiente da giorni non riesce più a garantire ai cittadini, per proseguire poi con la mancata ricognizione dei cassonetti non utilizzati dall’azienda e che il Comune avrebbe richiesto per modulare il nuovo sistema di raccolta ed eliminare i famosi sacchi dell’immondizia dalle strade. È proprio alla luce di questi due problemi chiave e della necessità di un confronto che ora appare quanto mai improrogabile per l’amministrazione che è stato chiesto il rinvio del Cda di Latina Ambiente.

Richiesta che ha fatto anche seguito ai lavori della Conferenza dei servizi, iniziata oggi e che proseguirà anche domani mattina, in merito alle novità introdotte dal decreto legge 138 del 13 agosto 2011 riguardo il rapporto fra l’amministrazione e la stessa azienda, che potrebbe essere non solo rivisto e modificato, ma addirittura potrebbe portare allo scioglimento dei contratti già a partire dal giugno 2012.

Potrebbe interessarti

  • Nuova disinfestazione contro le zanzare a Latina: tutte le date e le zone interessate

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

I più letti della settimana

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Malviventi in azione a Cisterna e Latina: nel mirino due farmacie

Torna su
LatinaToday è in caricamento