Rifiuti ko, risoluzione del contratto tra Comune e Terracina Ambiente

Il curatore fallimentare chiude il rapporto tra l'amministrazione e la società che gestiva il servizio di raccolta e smaltimento dell'immondizia. Presto la gara per un nuovo appalto

Il Comune di Terracina

È definitivamente al collasso il servizio di gestione dei rifiuti a Terracina. Dopo l’ordinanza del tribunale di Latina che ha disposto la revoca del sequestro preventivo della società “Terracina Ambiente”,  nella giornata di ieri il curatore fallimentare della stessa società ha notificato al sindaco Nicola Procaccini la risoluzione del contratto di servizio per la gestione della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani del comune pontino.

Una brutta tegola, anche se la decisione era nell’aria. Ora le conseguenze potrebbero diventare pesanti per la stessa città dal momento che nell’immediato, a causa di questa temporanea anarchia, si potrebbero verificare dei disagi riguardo al corretto servizio d’igiene; per questo motivo il Comune invita la cittadinanza ad avere pazienza e a osservare la massima parsimonia nello smaltire i propri rifiuti.

In virtù di queste ragioni il sindaco di Terracina Nicola Procaccini emetterà già nelle prossime ore un’ordinanza urgente che assegni ad un’altra società la gestione temporanea del servizio della raccolta dei rifiuti, in attesa dell’affidamento definitivo che avverrà tra qualche mese attraverso una gara di appalto.

Nessuna preoccupazione, invece, per quanto riguarda i lavoratori della ormai ex “Terracina Ambiente”; con il nuovo gestore transiteranno nella società, facendo salvi gli attuali livelli occupazionali.

“E’ chiaro che la situazione che si è venuta a creare comporterà alcuni fastidi – si legge in una nota del Comune di Terracina -, ma sarà anche l’occasione per voltare pagina e iniziare un nuovo percorso virtuoso, che finalmente garantisca a Terracina un servizio di pulizia serio e moderno, a partire dalla riscossione diretta del tributo, e ad un costo sicuramente meno oneroso”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento