Di nuovo l’acqua a Sezze, dopo 24 ore ripristinato il flusso idrico

Dopo l'ordinanza del sindaco Campoli la decisione di Acqualatina che tiene a sottolineare la temporaneità del ripristino. La società: "I costi saranno comunque a carico del Comune"

Gli abitanti del comune di Sezze posso tirare un sospiro di sollievo. Almeno per ora. La società Acqualatina ha fatto sapere che, anche se temporaneamente, ha deciso di ripristinare il normale flusso idrico nella città lepina.

Ma andiamo con ordine. La drastica decisione di ridurre il flusso era stata presa dal gestore dell’Ato4 in conseguenza del consistente debito che la concessionaria del servizio idrico a Sezze, la Dondi, ha maturato nei confronti della stessa società.

Acqualatina che dalle parole è passata ai fatti e che nella giornata di ieri ha chiuso i rubinetti nella città pontina. Azione che è stata subito seguita da un’ordinanza emessa dal sindaco Campoli.

E proprio in virtù di questo provvedimento che il gestore dell’Ato4, anche se solo in via temporanea, è tornato sui suoi passi.

"In riferimento alla riduzione del flusso idrico effettuata ieri, 6 giugno, nei confronti del territorio del Comune di Sezze, dovuta, come noto, alla situazione di grave e perdurante morosità maturata dalla Dondi S.p.A. – concessionaria del Servizio Idrico Integrato presso lo stesso territorio -, si rende noto che Acqualatina S.p.A., a partire dalle ore 9 di oggi, in esecuzione dell’ordinanza emanata dal Sindaco di Sezze, Andrea Campoli, ha provveduto a ripristinare il flusso, riportandolo alla portata precedente la riduzione” si legge in una nota della società.

“Pur non condividendo l’emanazione di tale ordinanza sotto il profilo della legittimità e dell’opportunità – motivo per cui ha già provveduto, non solo a presentare istanza di revoca in autotutela, ma anche ad impugnare la stessa presso le sedi giudiziarie competenti – conscia, anche su sollecitazione di S.E. il Prefetto della Provincia di Latina, dei disagi indubbiamente causati alla popolazione del Comune di Sezze, peraltro non di responsabilità di Acqualatina S.p.A., ha deciso, comunque, di eseguire tale azione”.

Acqualatina ha tenuto comunque a precisare che il ripristino del flusso è solo temporaneo, così come peraltro richiesto nell’ordinanza sindacale e che, da oggi, i costi relativi alla fornitura della portata di acqua superiore a quella prevista dal Piano Regolatore Generale degli Acquedotti (PRGA) della Regione Lazio saranno addebitati direttamente al Comune di Sezze.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Straordinaria scoperta a Priverno: scheletri e sepolture di epoca medievale

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

  • Incidente sul lavoro a via Monti, lesioni compatibili con la caduta dal ponteggio

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento