Rischio rave party, l’ordinanza: chiuso il lungomare a Sabaudia

Chiusi dalle 19 del 14 agosto alle 6 del 15 agosto sette chilometri di lungomare tra Giovanni XXIII fino a Torre Paola per paura di "rave party" che metterebbero a rischio la pulizia e il decoro della duna sabbiosa

Lungomare di Sabaudia

Niente feste e lungomare di Sabaudia chiuso tra il 14 e il 15 di agosto. Lo ha deciso il sindaco Maurizio Lucci per paura di "rave party" che metterebbero a rischio la pulizia e il decoro della duna sabbiosa sul lungomare di Sabaudia.

Il primo cittadino che ha emanato una specifica ordinanza e ha spiegato che già nei giorni scorsi "si sono svolti nel tratto di spiaggia nei pressi di Torre Paola raduni non autorizzati e senza preavviso alcuno alle autorità".

"Si è trattato - ha aggiunto il sindaco nell'ordinanza - di episodi rischiosi ai fini della sicurezza e con la possibilità di gravi danni per l'ambiente, i beni di proprietà comunale come le passerelle, i passaggi di accesso al mare oltre che per atti vandalici arrecati alla vegetazione della duna".

Per questo motivo il sindaco ha firmato l'ordinanza di chiusura al traffico dei veicoli del tratto del lungomare a rischio (da ponte Giovanni XXIII fino a Torre Paola, circa sette chilometri) da oggi alle 19 e fino alle ore 6 del 15 agosto.

FONDI -  VIETATI I FALÒ IN SPIAGGIA

PONZA - CHIUSO IL LOCALE "SPORTING FRONTONE"

FERRAGOSTO - TUTTI GLI EVENTI IN PROVINCIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • Banda dei furti seriali, in udienza la difesa contesta l'associazione a delinquere

Torna su
LatinaToday è in caricamento