Rissa fra ubriachi fuori dal bar: locale chiuso per una settimana a Cisterna

Nelle scorse settimane la violenta baruffa immediatamente fuori dall’attività rendendo necessario l’intervento della polizia. Ora arriva il provvedimento del Questore

Sette giorni di chiusura per il bar ristorante, denominato G-M, di via delle Rose a Cisterna. Gli uomini del Commissariato di Cisterna hanno dato esecuzione al provvedimento emanato nei confronti del titolare del locale. 

I motivi sono da far risalire ad una violenta rissa che nelle scorse settimane, nella sera del 4 novembre, era scoppiata fra alcune persone che avevano alzato un po' il gomito rendendo necessario anche l’intervento della Squadra Volante allertata da alcune segnalazione per la violenta baruffa appena fuori dal bar. In quella circostanza erano stati bloccati e denunciati per rissa aggravata due uomini di origini romene uno dei quali aveva riportato gravi lesioni con prognosi superiore ai 40 giorni. 

Le indagini della polizia 

I successivi accertamenti da parte della polizia, spiegano dalla Questura, hanno permesso di appurare che i due uomini, insieme ad altri connazionali, si erano intrattenuti per ore all’interno del bar; a loro era stata “incautamente somministrata una quantità di alcolici, tale da determinare un evidente stato di ubriachezza” che già all’interno del locale aveva portato alle prime schermaglie per futili motivi. 

“Giunto all’orario di chiusura e soddisfatti i suoi interessi commerciali - spiegano ancora da corso della Repubblica in una nota -, il gestore chiudeva l’esercizio allontanandosi senza segnalare immediatamente la rissa proseguita e degenerata fuori del suo locale e della quale era a conoscenza”. 

Il provvedimento 

“La grave turbativa per l’ordine e la sicurezza” per gli investigatori è da ritenersi anche “oggettivamente collegata all’irresponsabile somministrazione di alcolici e alla non immediata segnalazione del degenerare della situazione”. Da qui il provvedimento di chiusura del locale del Questore. L’eventuale ripetersi di analoghe situazioni potrà comportare la revoca della licenza di esercizio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fermato un tir sulla Pontina: trasportava 28mila litri di gasolio di contrabbando

  • Cronaca

    Traffico di droga, arrestato Giancarlo Massidda: tra i 100 latitanti più pericolosi

  • Cronaca

    Rogo al Tmb Salario, il sindaco di Aprilia: "Non paghiamo inefficienze della Capitale"

  • Cronaca

    Vertenza Corden Pharma: ieri incontro al Mise. Oggi un tavolo con l'assessore regionale

I più letti della settimana

  • Incidente tra Smart e tir sulla Pontina: morte cerebrale per il 20enne alla guida dell'auto

  • Perde il controllo dell'auto e finisce fuori strada: muore Alessandro Amati

  • Scoperto a rubare in casa prende a calci e pugni il proprietario, bloccato dai residenti

  • Ancora un incidente sulla Pontina: cinque veicoli coinvolti, tre i feriti

  • Investito in via Epitaffio da un'auto pirata: scattano le ricerche

  • Compra un Gratta e Vinci e si porta a casa 500mila euro: la fortuna bacia Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento