Dopo la lite il pestaggio del branco, due giovani finiscono in ospedale

E' accaduto nella notte, al bar Florian di via Fratelli Bandiera. L'aggressione è poi proseguita fuori. L'intervento della Volante ha evitato il peggio. In manette due degli aggressori, due giovani rumeni. Si cercando gli altri

Una violenta rissa si è scatenata nella notte in un bar del centro di Latina, vicino alla zona dei pub, in via Fratelli Bandiera. Ad avere la peggio due ragazzi italiani, soccorsi e portati all’ospedale Goretti,che sono stati inseguiti e picchiati da un gruppo di giovani rumeni.

Il litigio è stato scatenato per apprezzamenti rivolti ad alcune ragazze. Ne è nata una discussione tra due rumeni e due ragazzi italiani e poi un violento pestaggio. 

La squadra volante della Questura è intervenuta intorno alle 2.30 in via Don Morosini. Gli agenti hanno trovato una delle due vittime era a terra in stato di incoscienza con il volto tumefatto e coperto da sangue, l’altro presentava invece diverse ferite sul viso. Grazie ad alcuni cittadini che avevano assistito a tutta la scena, gli agenti sono riusciti ad avere la descrizione dei due aggressori e a capire che erano fuggiti verso i giardini pubblici. Una pattuglia del terzo nucleo della Volante ha intercettato i due ragazzi  e dopo un inseguimento e una colluttazione è riuscita a bloccarli, mentre i componenti di un altro equipaggio prestavano i primi soccorsi ai feriti.

Gli arrestati, entrambi romeni, già conosciuti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, sono stati quindi identificati. Si tratta di Vasile-Sorinel Corla, classe 89,  in Italia senza fissa dimora,  e Alexandro Ilie Ostocioaie, 22 anni, residente a Latina.

Il primo, una volta caricato nell’auto della polizia, ha colpito la testa sullo sportello e ha ripetuto questo stesso gesto anche all’interno degli uffici della Questura contro le pareti, dichiarando agli operatori che era sua intenzione procurarsi delle lesioni per poi denunciare di essere stato malmenato dai poliziotti.

LA RICOSTRUZIONE. Grazie alla collaborazione di numerosi testimoni, si sono ricostruite le fasi della lite e poi dell’aggressione. Poco prima i due ragazzi feriti, insieme ad alcuni amici e amiche, si trovavano nel bar Florian di via Fratelli Bandiera, quando dal tavolo vicino al loro, occupato da circa sei persone straniere vistosamente ubriache, sono partiti pesanti apprezzamenti nei confronti delle ragazze. Ad un certo punto il gruppo, con le bottiglie in mano, ha sbarrato la strada a due ragazze della comitiva, di cui una minorenne, che uscivano dal bagno. Notato che il gruppo impediva volontariamente alle giovani di tornare al loro posto, e che le stesse si trovavano in difficoltà, due loro amici si sono alzati e andando loro incontro hanno chiesto di lasciarle passare. A quel punto, uno degli stranieri, ha afferrato il braccio di uno dei due giovani, storcendoglielo, l’altro invece è stato bloccato per il collo, mentre un altro aggressore ha afferrato una sedia e gliel’ha lanciata addosso.

Il gruppo di amici, terrorizzato dalla furia del branco, da cui