Dopo la lite il pestaggio del branco, due giovani finiscono in ospedale

E' accaduto nella notte, al bar Florian di via Fratelli Bandiera. L'aggressione è poi proseguita fuori. L'intervento della Volante ha evitato il peggio. In manette due degli aggressori, due giovani rumeni. Si cercando gli altri

Una violenta rissa si è scatenata nella notte in un bar del centro di Latina, vicino alla zona dei pub, in via Fratelli Bandiera. Ad avere la peggio due ragazzi italiani, soccorsi e portati all’ospedale Goretti,che sono stati inseguiti e picchiati da un gruppo di giovani rumeni.

Il litigio è stato scatenato per apprezzamenti rivolti ad alcune ragazze. Ne è nata una discussione tra due rumeni e due ragazzi italiani e poi un violento pestaggio. 

La squadra volante della Questura è intervenuta intorno alle 2.30 in via Don Morosini. Gli agenti hanno trovato una delle due vittime era a terra in stato di incoscienza con il volto tumefatto e coperto da sangue, l’altro presentava invece diverse ferite sul viso. Grazie ad alcuni cittadini che avevano assistito a tutta la scena, gli agenti sono riusciti ad avere la descrizione dei due aggressori e a capire che erano fuggiti verso i giardini pubblici. Una pattuglia del terzo nucleo della Volante ha intercettato i due ragazzi  e dopo un inseguimento e una colluttazione è riuscita a bloccarli, mentre i componenti di un altro equipaggio prestavano i primi soccorsi ai feriti.

Gli arrestati, entrambi romeni, già conosciuti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, sono stati quindi identificati. Si tratta di Vasile-Sorinel Corla, classe 89,  in Italia senza fissa dimora,  e Alexandro Ilie Ostocioaie, 22 anni, residente a Latina.

Il primo, una volta caricato nell’auto della polizia, ha colpito la testa sullo sportello e ha ripetuto questo stesso gesto anche all’interno degli uffici della Questura contro le pareti, dichiarando agli operatori che era sua intenzione procurarsi delle lesioni per poi denunciare di essere stato malmenato dai poliziotti.

LA RICOSTRUZIONE. Grazie alla collaborazione di numerosi testimoni, si sono ricostruite le fasi della lite e poi dell’aggressione. Poco prima i due ragazzi feriti, insieme ad alcuni amici e amiche, si trovavano nel bar Florian di via Fratelli Bandiera, quando dal tavolo vicino al loro, occupato da circa sei persone straniere vistosamente ubriache, sono partiti pesanti apprezzamenti nei confronti delle ragazze. Ad un certo punto il gruppo, con le bottiglie in mano, ha sbarrato la strada a due ragazze della comitiva, di cui una minorenne, che uscivano dal bagno. Notato che il gruppo impediva volontariamente alle giovani di tornare al loro posto, e che le stesse si trovavano in difficoltà, due loro amici si sono alzati e andando loro incontro hanno chiesto di lasciarle passare. A quel punto, uno degli stranieri, ha afferrato il braccio di uno dei due giovani, storcendoglielo, l’altro invece è stato bloccato per il collo, mentre un altro aggressore ha afferrato una sedia e gliel’ha lanciata addosso.

Il gruppo di amici, terrorizzato dalla furia del branco, da cui si sono partite anche minacce di usare una pistola, ha subito abbandonato il locale. Ma i due ragazzi che erano andati in soccorso delle loro amiche, dopo essere stati inseguiti, sono stati raggiunti e massacrati a calci e pugni, con colpi di cinte e bottiglie che li hanno feriti sul capo e sul volto.

LA VIOLENZA. Anche una volta a terra, nonostante uno dei due fosse privo di sensi, tutti i componenti del branco hanno proseguito a colpirli con violenza inaudita e li hanno rapinati del portafogli. Solo l’intervento tempestivo delle volanti è riuscita ad evitare il peggio. Mentre alcuni operatori hanno soccorso i malcapitati, gli altri si sono messi sulle tracce degli aggressori che hanno tentato la fuga. Due di loro sono stati però rintracciati e bloccati. Sono tuttora in corso le indagini per risalire all’identità degli altri membri del branco.

I due giovani aggrediti, di 22 e 25 anni, entrambi di Latina, soccorsi da personale del 118, sono stati trasportati, rispettivamente in codice rosso e verde, presso il pronto soccorso del Santa Maria Goretti, dove sono stati medicati e uno di loro ricoverato. Sono state diagnosticate loro contusioni ed escoriazioni multiple, e ad uno dei due ragazzi anche una ferita lacerocontusa al fianco sinistro e trauma cranico commotivo.

Gli arrestati sono stati invece associati presso la casa circondariale di Latina.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente sui tornanti per Norma, muore un centauro

    • Cronaca

      Lievito: il ricordo di Giancarlo Bovina, il geologo scomparso nella grotta del Diavolo

    • Incidenti stradali

      Incidente durante una gara, tre ciclisti trasportati in ospedale

    • Cronaca

      Litiga con la convivente e si scaglia contro i carabinieri, arrestato

    I più letti della settimana

    • Il mare a misura di bambino: ecco le sette spiagge pontine promosse dai pediatri

    • Finge gravidanza e compra una neonata: tre arrestati. La piccola salvata dalla Polizia

    • Incidente sulla Pontina, auto si ribalta dopo lo scontro con un'altra vettura

    • Incidente sui tornanti per Norma, muore un centauro

    • Rapina in villa, sequestrata e imbavagliata la signora delle pulizie

    • Tragedia nel viterbese, geologo di Latina trovato morto nella selva del Lamone

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento