Roma-Latina, ricorsi respinti dal Tar. Forte: “Svolta importante dopo anni di immobilismo”

Il TAR si è pronunciato sui ricorsi presentati contro l'aggiudicazione dei lavori per la realizzazione dell'opera. Soddisfazione espressa dal consigliere regionale del Pd e dal senatore Moscradelli

Una tappa importante nell'iter per la realizzazione della Roma-Latina.

Il Tar del Lazio ha respinto i ricorsi presentati contro l'aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della Roma-Latina e della bretella Cisterna- Valmontone, confermando quindi l’assegnazione dei lavori al consorzio italo-spagnolo Sis.

“La Regione - dichiara in una nota il consigliere regionale del Pd Enrico Forte - si era impegnata con energia per uscire fuori da un lungo ed estenuante contenzioso, consentendo di poter utilizzare i fondi del Cipe per la realizzazione dell’opera. La Roma-Latina ci permetterà di sanare il disagio in termini di traffico e sicurezza che i nostri cittadini sono costretti a vivere ogni giorno per raggiungere Roma. 
Si tratta di un collegamento strategico per il territorio di Latina non solo dal punto di vista della mobilità ma un volano per l’economia”.  

“L'autostrada avrà due corsie più una di emergenza oltre alle complanari da Latina ad Aprilia  e da Aprilia a Roma. In questo caso saranno previste tre corsie più una di emergenza. Una svolta importante, dopo anni di immobilismo - conclude Forte - non solo per la viabilità pontina ma, più in generale, per la Regione Lazio”. 

Soddisfazione è stata espressa anche dal senatore del Pd, Claudio Moscardelli. “Finalmente l'Autostrada Roma - Latina e la bretella Campoverde - Valmontone , ossia il collegamento con l'A1 , diventano realtà - ha commentato in un post sul suo profilo Facebook -. Una battaglia per il nostro territorio per cui mi sono speso per anni senza mollare mai anche quando tutto sembrava perduto”. “Un impegno di anni per far uscire il nostro territorio dall'isolamento e per sostenere lo sviluppo e la crescita della nostra realtà industriale con il polo chimico farmaceutico più importante d'Italia! Grazie al Presidente Zingaretti, al Ministro Del Rio e all'assesore Refrigeri che hanno saputo condurre in porto con determinazione la realizzazione della più grande infrastruttura del Lazio degli ultimi 30 anni”.

IL COMMENTO DEL CONSIGLIERE SIMEONE 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento