Lago di Paola: monitoraggio con telecamere termiche e mezzi subacquei

Il monitoraggio chiesto dall'amministrazione all'Arpa Lazio dopo i dati di Goletta dei Laghi diffusi da Legambiente

I dati diffusi da Goletta dei Laghi Legambiente sul lago di Sabaudia hanno messo in allarme l'amministrazione e fatto scattare una serie di controlli  e monitoraggi. Sul caso intervengono il neo assessore all'Ambiente Tiziano Lauri e il consigliere delegato alla Sostenibilità Francesca Avagliano.

Ben vengano analisi e operazioni come quelle di Legambiente perché tengono accesi i riflettori su criticità importanti che vanno affrontate congiuntamente a tutti gli Enti preposti e alle parti interessate – commentano – Preme ribadire come l’amministrazione, presente con un suo rappresentante all’incontro avvenuto ieri presso l’Azienda Vallicola, sia in prima linea per la tutela del Lago di Paola, inteso quale patrimonio dell’intera comunità cittadina e come risorsa da preservare e valorizzare, anche in ottica turistica e di sviluppo dell’economia locale. Ad avvalorare ciò il protocollo di intesa siglato sabato scorso con la famiglia Scalfati, proprietaria del bacino lacustre, finalizzato proprio all’attivazione di una serie di iniziative atte a promuovere attività e iniziative sostenibili a tutela del Lago”.

L’amministrazione ha attivato immediatamente richiesta ufficiale ad Arpa Lazio per effettuare verifiche sulle criticità nei punti del Lago di Paola segnalati da Legambiente e dato indicazione ai responsabili di settore e al comandante della polizia locale di procedere agli accertamenti necessari.  Il Comune sta monitorando la qualità delle acque di tutto il bacino per avere conto di una esatta entità del fenomeno e contestualmente verifica le eventuali segnalazioni. In questo modo l’ente dà seguito ad un cammino intrapreso da diverso tempo attraverso indirizzo precisi ai settori competenti e un protocollo d’intesa in itinere con il gestore Acqualatina grazie al quale è stato avviato un monitoraggio dello specchio d’acqua. In particolare sono in corso accertamenti sulle acque fognarie e sulla rete delle acque bianche effettuando sorvoli a pochi centimetri da terra con telecamere termiche che rilevano la presenza di eventuali scarichi anomali e verranno svolti con l’ausilio di un mezzo subacqueo le ispezioni per individuare l’eventuale presenza di tubi di scarichi non rilevabili dall’esterno”.

“In attesa dei risultati delle analisi dei prelievi richiesti ad Arpa - aggiunge anche il sindaco Giada Gervasi - andremo avanti con la nostra azione di controllo e intervento immediato al fine di fornire risposte adeguate alla situazione che ci è stata segnalata. L’amministrazione si adopera in modo periodico anche con richiesta di analisi da parte di Arpa Lazio proprio per il controllo e la verifica delle acque non solo quando accadono fenomeni particolari ma per un monitoraggio continuo. La nostra attività resta protesta al riscontro di eventuali anomalie e ad interventi di bonifica al fine di salvaguardare il territorio tutto ed anche il Lago di Paola quale risorsa e preservarne la bellezza naturalistica”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento