Sabaudia, parte il restyling: al via i primi cantieri per il rifacimento di strade e marciapiedi

Dal centro fino ai borghi, con interventi e opere di manutenzione ordinaria e straordinaria

Al via i lavori di manutenzione e sistemazione del piano viario comunale e dei marciapiedi del centro urbano di Sabaudia. Gli interventi per la messa in sicurezza e al miglioramento della viabilità delle arterie, andranno avanti nelle prossime settimane. Intanto sono stati aperti i cantieri del restyling dell’area e dei marciapiedi in via Principessa Clotilde, a cui seguiranno quelli lungo l'intera via Toscana e alcuni tratti di via Tommaso I, via Gala e via Principessa Ludovica.

Partirà già nei prossimi giorni anche la manutenzione in via Carlo Alberto lungo la quale verranno effettuate opere di rifacimento del manto stradale e della segnaletica orizzontale che interesseranno anche un tratto di via E. Filiberto Duca D’Aosta. I livelli di intervento sono diversi e riguardano il ripristino del tappeto d’usura, la sistemazione delle caditoie oltre alla pulizia delle stesse e la sistemazione dei pozzetti. Entro il mese di marzo il ripristino del manto stradale interesserà le vie P. Clotilde, P. Ludovica, Tommaso I, oltre che via Lombardia, Conte Rosso e P.Eugenio. La circolazione su alcuni tratti di strada potrebbe subire delle modifiche che verranno opportunamente comunicate e segnalate con il supporto della polizia locale. I lavori sul territorio comunale andranno avanti nel corso di tutto il 2020 con la manutenzione straordinaria di parte di via Principe di Piemonte che prevede la piantumazione di nuove alberature che andranno a sostituire i pini, il risanamento di marciapiedi e strade dei borghi San Donato e Vodice, le opere sulla parte sottostante di Ponte Giovanni XXIII e il restyling delle rotatorie sulla Statale 148 e la Litoranea. Le attività riguarderanno anche il litorale con il ripascimento morbido dalla foce di Caterattino all’altezza dell’hotel Le Dune.

Il piano triennale delle opere pubbliche - dichiara il consigliere delegato ai lavori pubblici Sandro Dapit - non è il libro dei sogni ma rappresenta il cronoprogramma di un piano di riqualificazione di Sabaudia, dal centro fino ai borghi, con interventi e opere di manutenzione ordinaria e straordinaria. Attività per le quali si è resa necessaria una progettazione mirata e strategica finalizzata ad attrarre finanziamenti anche da altri Enti. Progettazione e programmazione sono state, dunque, le parole chiave di questi primi due anni e mezzo di mandato. Non è un caso che il piano triennale 2020-2022, già approvato dalla Giunta, preveda la quasi totalità delle opere finanziate con fondi non comunali. Abbiamo gettato le basi per una pianificazione più incisiva indirizzata al benessere e alle esigenze della collettività e non a singoli interessi o alla bagarre politica, come avveniva in passato.  Noi stiamo lavorando non solo per l’immediato, ma anche per il futuro: basti pensare agli ultimi eventi sportivi internazionali che sono stati assegnati a Sabaudia fino al 2024, ed altri se ne aggiungeranno: nuove opportunità di sviluppo per il nostro territorio”, conclude Dapit.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Latina, due rapine in un'ora: colpiti un alimentari e un tabaccaio. Pestaggio al titolare

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

  • Mega incidente sull'Appia a Sabaudia, auto si ribalta: sei feriti

  • Anche Latina avrà la sua festa di Carnevale: i carri sfilano martedì grasso

  • Traffico di auto e trattori rubati: altro colpo della polizia stradale alla banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento