Sabaudia, scritte diffamatorie sui muri: i carabinieri fermano l’azione dello stalker

Aveva reso un incubo la vita della sua vittima e della famiglia. L’uomo, che era ai domiciliari, è stato arrestato per stalking, evasione, diffamazione e danneggiamento

Una serie di scritte diffamatorie sul muro di recinzione dell’abitazione della sua vittima; azioni che compiva di notte evadendo anche dagli arresti domiciliari. Questo quanto sarebbe emerso dalle indagini dei carabinieri che hanno portato all'arresto di un uomo di 48 anni di Sabaudia; i militaridella locale stazione hanno eseguito oggi, 4 maggio, l’ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata emessa nei suoi confronti dal gip del Tribunale di Latina Giuseppe Cairo.

Il 48enne è ritenuto colpevole dei reati di stalking, evasione, diffamazione e danneggiamento.

Secondo quanto emerso dalle indagini l’uomo, ai domiciliari dal febbraio 2008 per le ripetute violazioni alla misura della sorveglianza speciale alla quale era stato sottoposto in precedenza, nel cuore della notte avrebbe lasciato la sua abitazione per dirigersi verso quella della sua vittima, un uomo del posto, e scrivere con una bomboletta spray frasi diffamatorie sul muro della sua recinzione.

Diversi gli episodi che vengono contestati al 48enne, compresi tra il dicembre 2018 e l’aprile 2019: “avrebbe apposto scritte ingiuriose, denigratorie e offensive, oltre che sui muri dell’abitazione della vittima, anche su decine di muri di edifici pubblici della città” spiegano i carabinieri. “La vittima e il suo nucleo familiare erano divenuti bersaglio costante di una condotta persecutoria volta alla sistematica denigrazione pubblica delle loro persone tanto che le condotte poste in essere avevano creato una situazione insostenibile. Le dinamiche criminali poste in essere – proseguono ancora i mili tari dell’Arma - consentivano di porre in evidenza lo stato di tensione e di paura che l’arrestato era arrivato a instaurare a seguito dei suoi continui e ossessivi atteggiamenti persecutori e vessatori, dai quali non mostrava di recedere nonostante lo stato di detenzione domiciliare al quale era sottoposto".

L’uomo, non nuovo ad episodi simili che gli erano valsi in passato una condanna per stalking, diffamazione e danneggiamento, dopo le formalità di rito è stato portato nella casa circondariale di via Aspromonte di Latina.  

Potrebbe interessarti

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Nuova disinfestazione contro le zanzare a Latina: tutte le date e le zone interessate

  • Terracina, mare premiato con la quarta Vela da Goletta Verde. Soddisfatto il Comune

I più letti della settimana

  • Ferragosto 2019: gli eventi del 15 agosto a Latina e nella provincia pontina

  • Incidente stradale a Perugia, muore un 48enne di Latina

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

Torna su
LatinaToday è in caricamento