Safer Internet Day, workshop di polizia postale e Google sulla sicurezza

Polizia di Stato e Google insieme con "Buono a sapersi"; il workshop sui temi della sicurezza e della privacy online è rivolto agli studenti delle scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer Internet Day 2013, che quest’anno si terrà il 5 febbraio, la Polizia Postale e delle Comunicazioni e Google collaborano per organizzare workshop sui temi della sicurezza e della privacy online in tutte le scuole d’Italia.

Si tratterà di un’edizione speciale del progetto Buono a sapersi che prevedrà workshop in contemporanea il 5 febbraio presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani. La Polizia Postale e delle Comunicazioni incontrerà oltre 50.000 ragazzi sul tema scelto quest’anno per il Safer Internet Day, ovvero “Responsabilità e diritti nella rete: naviga con rispetto”.

Buono a Sapersi è un progetto di Google, sviluppato in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, che ha l’obiettivo di aiutare gli utenti della Rete a navigare in piena sicurezza e a gestire con consapevolezza e controllo i dati condivisi online. Il progetto si compone del sito web www.google.it/BuonoASapersie di una attività di formazione che la Polizia Postale e delle Comunicazioni tiene mensilmente nelle scuole di tutta Italia per tutto l'anno scolastico 2012-2013. Il contesto ideale, quindi, per una iniziativa speciale focalizzata sui temi del Safer Internet Day.

L’obiettivo delle attività di formazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi alla violazione della privacy, altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.

“Nel 2012 sono state presentate 1272 denunce per illeciti nel commercio elettronico, 557 per furto d’identità digitale, 381 per diffamazione sul web, 157 per molestie, minacce e ingiurie sui Social Network, 49 per pedopornografia on line, nell’ambito delle quali sono stati effettuati 9 arresti. Sono stati 19.405 i siti monitorati, 66 le perquisizioni effettuate e 461 siti web pedopornografici inseriti in black list”, dichiara il dr. Andrea Rossi, Dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Lazio, “prevenzione e formazione sono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del web e supportando i docenti nell’utilizzo di strumenti indispensabili nell’ambito della moderna didattica. Per questo motivo, lo stesso personale che svolge attività operativa viene inviato periodicamente nelle scuole al fine di svolgere incontri con gli studenti ed offrire le conoscenze raccolte sul campo dalla Polizia Postale”.

“La formazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano, che perseguiamo da anni e nel quale la collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni è assolutamente determinante”, ha commentato Simona Panseri, Direttore Comunicazione di Google in Italia. “Momenti come la giornata dedicata alla sicurezza in Internet - ormai celebrata in oltre 90 paesi - sono di grande importanza simbolica perché aiutano a portare il tema all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro e responsabile della rete.”

Torna su
LatinaToday è in caricamento