Crisi “Città di Aprilia”, buone notizie dalla Regione: “Budget più alto”

Incontro presso l'assessorato Sanità con i vertici della casa di cura. Forte: "Per il 2013 ci sarà un aumento del budget; la Regione riconoscerà alla clinica anche le spese sostenute nel 2011"

Clinica “Città di Aprilia” in crisi. Eppure adesso qualcosa si muove. Le buone notizie arrivano dalla Regione in seguito all’incontro avvenuto presso l’assessorato regionale alla Sanità tra i responsabili della Casa di cura e il capo segreteria dell’assessorato, Alessandro Moretti, e il direttore Ferdinando Romano.

“Un nuovo passo in avanti verso la risoluzione della vicenda della Casa di cura ‘Città di Aprilia’” ha commentato l’assessore regionale alle Politiche Sociali e Famiglia Aldo Forte al termine dell’incontro.

Stiamo risolvendo una grave situazione che risale al periodo 2008-2010 - ha aggiunto Forte –, quando l’allora amministrazione regionale di centrosinistra si è dimostrata indifferente alla situazione della clinica, causando le criticità che sono venute a galla col tempo. È bene che il centrosinistra eviti facili demagogie, perché con lo stesso Montino nel ruolo di commissario alla sanità ha avuto in passato la possibilità di trovare le soluzioni che oggi noi stiamo mettendo in campo”.

“La Regione – ha spiegato Forte – ha riconosciuto ancora una volta il ruolo fondamentale che la clinica ha non solo per la città di Aprilia, ma anche per l’intero comprensorio, compreso i territori sud della provincia di Roma, come Nettuno, Anzio e Velletri”.

Per il 2013 ci sarà un aumento del budget, che permetterà alla clinica di far fronte alle spese aggiuntive e difficilmente quantificabili in anticipo che comporta il prezioso servizio di pronto soccorso. In più, la Regione riconoscerà alla clinica le spese sostenute nel 2011 fuori dal budget. Due decisioni – ha concluso Forte – che, a differenza del passato, provano l’attenzione sulla vicenda, che sto seguendo personalmente sin dalle prime battute, per dare maggiori garanzie sia agli operatori sul loro futuro sia ai cittadini sul mantenimento dell’unica struttura sanitaria del territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfatto di quanto emerso dall’incontro anche l’amministratore della Casa di Cura Angelo Aniello. “È stato un incontro positivo nel quale la Regione si è dimostrata disponibile a risolvere nel migliore dei modi la vicenda. Le questioni affrontate sono due. La prima relativa al budget previsto per il 2013. Su questo punto abbiamo avuto rassicurazioni, verrà aumentato sulla scorta della media delle spese aggiuntive che abbiamo sostenuto negli anni precedenti per i ricoveri di urgenza. La seconda, invece, riguarda le annualità precedenti e, in particolare, il 2011. Su questo aspetto sono in corso le verifiche sulle spese sostenute. A settembre ci sarà una riunione anche con i responsabili dell’Asp per quantificare l’extra budget che la Regione potrà riconoscerci. Si tratta di segnali importanti – ha concluso – che riconoscono l’importanza del servizio messo a disposizione dalla clinica per il territorio di Aprilia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento