Sassi contro le auto sulla Pontina: individuati i 4 responsabili. Tutti denunciati

Lanciavano i sassi per poi rapinare gli automobilisti; per loro l’accusa è di tentato omicidio. Dodici le vittime accertate finora

Sono state le indagini condotte in collaborazione dagli agenti della polizia stradale di Aprilia e del Commissariato di Spinaceto a fare luce sugli episodi dei sassi lanciati contro le auto in transito sulla Pontina

Quattro sono ritenuti i responsabili, tutti residenti presso il campo nomadi di Castel Romano, che si appostavano di notte nella boscaglia poco prima del campo. Dopo lanciavano i sassi all’indirizzo delle auto sulla Pontina per costringerle a fermarsi in un vicino distributore dove poi rapinavano le persone a bordo. Quelli che la polizia stradale di Aprilia definisce "veri e propri agguati" avvenivano per lo più all'altezza del chilometro 24+400 in direzione Roma, proprio nei pressi del campo rom di Castl Romano.

L'ultimo episodio risale al 25 luglio scorso (qui la notizia completa) quando ben sette automobilisti sono rimasti coinvolti, mettendo a rischio, con manovre di fortuna, la propria e l'altrui incolumità. Autro danneggiate, vetri infranti, penumatici lacerati e diversi feriti, il pesante bilancio di quella nottata durante la quale la banda era riuscita a colpire in più occasioni.

Ad individuare e denunciare i componenti della banda, padre e figlio, ancora  minorenne, oltre ad altri due uomini di 34 e 35 anni, dopo una articolata indagine sono stati appunto gli uomini del distaccamento Polizia Stradale di Aprilia con quelli del commissariato Spinaceto.

Per i 4 l’accusa l'accusa è di tentato omicidio, attentato alla sicurezza dei trasporti, danneggiamento e lesioni personali aggravate. Dodici le vittime finora accertate che potrebbero aumentare nel prosieguo delle indagini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

Torna su
LatinaToday è in caricamento