Scontri prima di Latina-Pescara, questore De Matteis: “Non ci saranno zone franche”

Duro l'intervento del questore di Latina dopo gli episodi di sabato scorso al Francioni: "Il calcio deve essere una festa e se c'è qualcuno che pensa di servirsene per favorire scontri si sbaglia. non ci saranno sconti per nessuno"

Complimenti del questore di Latina Giuseppe De Matteis per il lavoro svolto dagli uomini della Digos, e degli altri reparti, che ha permesso di “evitare il peggio” sabato pomeriggio all’esterno dello stadio Francioni quando prima della partita Latina-Pescara le due tifoserie si sono rese protagoniste di una violenta rissa finita con 9 arresti -  7 i supporter nerazzurri e 2 quelli abruzzesi in manette questa mattina -.

“Voluta e premeditata” così l’ha definita il questore di Latina l’azione dei tifosi del Pescara giunti a Latina sabato pomeriggio per quella che invece doveva essere una normale partita di calcio.

E ci va giu duro De Matteis quando assicura che “non ci saranno zone di tolleranza, non ci saranno zone franche a Latina e non ci saranno sconti per chi si rende protagonista di episodi come quelli accaduti sabato. Chi sbaglia paga”.

“Il calcio deve essere una festa e se c’è qualcuno che pensa di servirsene per favorire scontri o episodi di violenza si sbaglia - ha dichiarato il questore questa mattina in conferenza stampa -. Chi si rende protagonista di azione come queste, mettendo a rischio la sicurezza pubblica, anche di famiglie che devono essere libere di andare allo stadio, sbaglia e andrà in galera”.

Abbiamo cose più importanti di cui occuparci in questa città, che di episodi di violenza allo stadio” ha poi concluso De Matteis.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento