Scritte razziste sui muri di Giulianello, tutta la comunità si mobilita

Forte la solidarietà dei cittadini della frazione di Cori stretti attorno alle vittime di un gesto che il sindaco Conti ha definito "incivile per una città aperta agli stranieri"

Piazza Umberto I a Giulianello

Sono stati gli stessi cittadini a cancellare le scritte razziste apparse nella frazione di Giulianello a Cori.

Un gesto, questo, di alcuni facinorosi contro gli immigrati che vivono nella zona e che immediatamente ha visto reagire non solo l’intera comunità, che si è stretta attorno agli stranieri destinatari delle vittime, ma anche la stessa amministrazione.

Forte è giunta, infatti, la solidarietà da parte del sindaco Tommaso Conti e ferma la condanna, anche in rappresentanza di tutti i cittadini che ripudiano il razzismo e la xenofobia, per quello che il primo cittadino ha definito un “gesto incivile di qualche indegno sconsiderato che offende un’intera città, sempre aperta e tollerante nei confronti degli stranieri, dai più accolti come una risorsa per il paese”.

E sono stati gli stessi cittadini a mobilitarsi per dare un messaggio chiaro contro quanti hanno realizzato quelle scritte ignobili, riunendosi domenica sera in piazza Umberto I, alla presenza del primo cittadino, stringendosi attorno alle comunità straniere presenti sul territorio e denunciando apertamente l’accaduto.

Dalla parrocchia alla Caritas, dalle scuole alle istituzioni, dal Consiglio dei giovani al centro anziani, passando per le varie associazioni locali è giunta unanime la disapprovazione di quanto successo, mettendo in moto la macchina organizzativa.

Domani, venerdì 23 marzo, in piena Settimana di Azione contro il Razzismo, ideata dall’UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, sia a Cori che a Giulianello, i ragazzi delle scuole medie saranno protagonisti di un cineforum sul tema del razzismo e delle seconde generazioni.

Mentre venerdì prossimo, 30 marzo, a Cori, sarà presentato al pubblico il rapporto sui dati demografici e statistici del Comune di Cori per mettere in evidenza come la società corese stia diventando sempre più multietnica e le conseguenze di tale evoluzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento