Clochard deceduto, il Comune invita a servirsi del dormitorio

Cordoglio dell'amministrazione; chiesto l'aiuto della città affinchè non si ripetino altre tristi storie: segnalare sempre a forze dell'ordine e alla stessa struttura le persone bisognose

Il dormitorio provvisorio di Latina

Ha colpito la triste vicenda del clochard che nella mattinata di ieri è stato ritrovato privo di vita all’interno della fabbrica abbandonata della Kurly Kate su via del Pantanaccio a Latina.

Un amaro destino per un povero senzatetto di nazionalità polacca che non ha retto al freddo degli ultimi giorni, a quelle rigide temperature che alla fine hanno causato la sua morte.

E tutta l’amministrazione comunale ha espresso il proprio profondo cordoglio per una storia che non può lasciare indifferenti.

Da qui arriva il rinnovato invito, da parte dell’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Latina, a tutte le persone che ne hanno bisogno, ai clochard di usufruire dei servizi che di fatto vengono offerti dal dormitorio comunale.

Al tempo stesso viene richiesta anche l’attiva collaborazione di tutta la comunità affinchè drammi come quelli di ieri non tornino a ripetersi; l’invito che l’amministrazione muove ai singoli cittadini è quello di segnalare alle forze di polizia e allo stesso dormitorio eventuali persone senzatetto e bisognose di soccorso che potrebbero trovare ospitalità all'interno della struttura comunale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento