Gli sbranano il cane, il proprietario scende con una pistola e minaccia di sparare

Alcuni residenti hanno chiamato la polizia, che ha perquisito l'abitazione dell'uomo e trovato 19 armi, tutte detenute regolarmente ma con il divieto di farle uscire dall'appartamento. Tutto è finito sotto sequestro, denunciati i due uomini

Un'operazione di polizia ha portato questa mattina al sequestro di 19 armi da fuoco, trovate in un'abitazione di una famiglia. Tutto è scaturito da una segnalazione di alcuni residenti della zona di via Gran Bretagna, che hanno allertato il 113 dopo che un ragazzo, armato di pistola, è sceso in strada e ha minacciato di sparare. 

Dopo la segnalazione gli agenti sono intervenuti e lo hanno bloccato, passando poi a perquisire la sua abitazione. Poco prima il padre del ragazzo, che era il proprietario della pistola e delle armi sequestrate dalla polizia, era uscito a passeggio con il suo cane, un chihuahua, che è stato ridotto in fin di vita da un pastore tedesco che lo ha sbranato. Quando l'uomo è tornato a casa, sotto shock per l'accaduto, il figlio, per vendicarsi dell'aggressione, ha preso una delle pistole ed è sceso in strada per cercare il proprietario del pastore tedesco, che intanto si era allontanato, minacciando di farsi giustizia da solo e gridando "lo ammazzo, lo ammazzo". 

Alcuni vicini, notata la scena e temendo il peggio, hanno quindi avvisato la Questura che ha inviato sul posto la Squadra volante. La perquisizione domiciliare ha consentito di trovare altre armi, in totale, 19, tutte regolarmente denunciate ma con il divieto di portarle fuori dall'abitazione. La polizia ha quindi proceduto al sequestro di una pistola calibro 22 priva di cartucce, 5 fucili, 2 moschetti, 2 doppiette e altre 6 pistole.

Padre e figlio sono stati quindi denunciati per omessa custodia delle armi e il figlio anche per minacce aggravate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento