Quattordici chili di amnèsia, la droga che devasta i giovani: 5 arresti

Il pericoloso stupefacente, marijuana trattata con sostanze chimiche ed eroina, trovato dai carabinieri in 4 scaldabagni a bordo di un furgone. Crea dipendenza e provoca danni al cervello che possono diventare permanenti

Ansia, perdita di memoria, gravi problemi neurologici, danni permanenti al cervello. Sono solo alcuni effetti della Amnèsia Haze, il pericoloso stupefacente che purtroppo sembra essere molto in voga tra i giovani. Quattordici chili di questa devastante droga sono stati sequestrati dai carabinieri del nucleo investigativo di Latina, che contestualmente hanno arrestato cinque persone. 

"I ragazzi non ne conoscono gli effetti devastanti - ha spiegato il colonnello Giovanni De Chiara - pensano sia marijuana, ma non sanno che si tratta di marijuana trattata con eroina e pericolose sostanze chimiche, che ne amplificano il principio".

Come lo stesso termine indica, l'Amnèsia porta alla perdita di memoria, ma non solo. In molti casi produce danni a lungo termine al cervello. L'ingente quantitativo seq