Maxi sequestro a Formia, sigilli ad un complesso di 16 appartamenti

Colpito dal provvedimento eseguito dai carabinieri e dal Nipaf, un residence che si estende su un'area di 4mila metri quadrati sottoposta a vincoli paesaggistici. Indagate tre persone

Panoramica di Formia

Sequestro preventivo di 16 appartamenti a Formia per un valore totale di circa 5 milioni di euro.

Il provvedimento, disposto dalla Procura della Repubblica di Latina, è stato avviato nella città del golfo nella mattinata di ieri dai carabinieri del locale comando compagnia, insieme al personale del Nipaf - Comando Provinciale Forestale di Latina -.

I sigilli sono stati posti ad un enorme complesso residenziale costituito da 16 unità immobiliari realizzato in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico in località Acquatraversa, su un’area di circa 4mila metri quadrati, e di proprietà di una società immobiliare della provincia di Napoli.

Nell’ambito delle attività investigative, dalle quali è scaturito il sequestro preventivo, risultano indagate tre persone, ritenute responsabili, in concorso, di lottizzazione abusiva, abuso d’ufficio e falso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta dell'amministratore della citata società immobiliare, del progettista e direttore lavori del complesso edilizio e del dirigente dell'ufficio tecnico comunale di Formia e firmatario del permesso a costruire in assenza dei previsti requisiti; secondo il provvedimento i tre stavano realizzando gli abusi contestati con conseguente mutamento di destinazione d'uso degli edifici preesistenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Chiede la mascherina al datore di lavoro: licenziato, picchiato e poi gettato in un canale

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Coronavirus, tre nuovi casi in provincia: tutti relativi al cluster di Priverno

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento