Depuratore sequestrato a Ventotene, Acqualatina: “Indagine prima della nostra gestione”

La precisazione della società che ha preso in gestione il depuratore nel marzo scorso: "Il sequestro relativo alle attività svolte dal precedente gestore. Siamo già a lavoro sull'impianto di depurazione, obiettivo principale: la salvaguardia ambientale"

Depuratore sequestrato a Ventotene

In seguito il sequestro di qualche giorno fa del depuratore comunale di Ventotene da parte della guardia costiera, dopo che sono state “riscontrate immissioni irregolari di acque parzialmente depurate in mare a danno dell'ecosistema marino”, è intervenuta anche Acqualatina.

La società, ha ottenuto in gestione l’impianto nel marzo scorso; “il sequestro è conseguente ad un'indagine avviata prima della presa in gestione - si legge in una nota -, e quindi non è relativo alle attività svolte da Acqualatina bensì dal precedente gestore.

Il sequestro ‘con facoltà d’uso’ - prosegue - consente l'accesso al depuratore al gestore, indispensabile per poter completare i lavori su cui Acqualatina è già da tempo attiva”.

“L’impianto di depurazione sito in località Faro, purtroppo, si trova in uno stato di precarietà funzionale. Per questo motivo - spiegano ancora da Acqualatina -, la società si è messa subito all’opera per garantire, già nel breve termine, adeguati risultati a beneficio della qualità del trattamento del refluo.

L’obiettivo che ci si è posti è quello di far diventare il depuratore un impianto innovativo. Tutte le scelte gestionali intraprese da Acqualatina tengono, ovviamente, conto dell’importanza della salvaguardia ambientale dell’Isola di Ventotene”.

I lavori illustrano dalla società, “consentiranno di:
-  ripristinare il vecchio sito di depurazione (in esercizio fino a qualche anno fa e attualmente in disuso), adeguandolo allo svolgimento di un completo trattamento primario (grigliatura e dissabbiatura); quest’ultima fase, che prevede sia lavori di manutenzione e sia di fornitura di nuove apparecchiature (griglie, elettropompe e quadri di comando), è attualmente in corso di svolgimento ed il termine degli interventi è previsto ad inizio autunno;
    -    dare una corretta funzionalità dell’impianto, mediante la revisione e la manutenzione delle apparecchiature esistenti;
    -    - potenziare l’impianto mediante la realizzazione di nuovi volumi di trattamento, lavori che si rendono necessari per far fronte alla notevole variabilità tra residenti e fluttuanti che si presenta tra l’inverno e l’estate. Questo ampliamento è in corso di progettazione e prevede, fra l’altro, l’adozione di nuove tecnologie chiamate MBR (Membrane Bio Reactor), che forniscono, a fronte di un maggior costo di investimento, una miglior efficienza di trattamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre per garantire l’efficienza, l’impianto verrà dotato anche di un sistema di telecontrollo, in modo da ottimizzare la funzionalità e la gestione tempestiva delle eventuali situazioni di emergenza. “Una scelta importante - conclude la società -, ma soprattutto fondamentale, per Acqualatina, tanto per la tutela dell’igiene (o salubrità) pubblica, quanto per la valorizzazione di una delle isole più belle e rinomate d’Italia, da anni premiata con la Bandiera Blu”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento