Nuovo sequestro al cantiere Malvaso: l’indagine per lottizzazione abusiva

I sigilli apposti questa mattina dai carabinieri del Nipaf alla palazzina di Borgo Piave realizzata da un’impresa riconducibile all’ex consigliere comunale

Nuovo sequestro per il cantiere “Malvaso”. I sigilli alla palazzina di Borgo Piave, realizzata da un’impresa riconducibile all’ex consigliere comunale di Forza Italia Vincenzo Malvaso, che torna nuovamente al centro della cronaca, sono stati apposti nella tarda mattinata di oggi, sabato 8 settembre. 

Questa volta l’indagine è per lottizzazione abusiva. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del Nipaf ed è stato firmato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Mara Mattioli su richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Miliano che ha coordinato le indagini. 

Si estende così l’inchiesta sulla cosiddetta Variante Malvaso che aveva portato ad un primo sequestro disposto per i reati di abuso edilizio e l'abuso d’ufficio. Tra le persone iscritte nel registro degli indagati figurano l’ex consigliere Malvaso, l’ex sindaco Giovanni Di Giorgi, l’ex assessore all’urbanistica Giuseppe Di Rubbo e l’ex dirigente comunale Ventura Monti.  

L’ipotesi di reato di lottizzazione abusiva sarebbe supportata da una consulenza che confermerebbe l’illegittimità della variante al Ppe di Borgo Piave. 

Cantiere Malvaso abbandonato al degrado: la denuncia del comitato

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Meteo Latina, allerta per il forte vento a Pasquetta. Prevista anche pioggia

  • Cronaca

    Furto nella notte nel negozio Orizzonte: ladri in fuga all’arrivo dei carabinieri

  • Cronaca

    Trovato il corpo senza vita di un giovane: tragico rinvenimento la mattina di Pasqua

  • Cronaca

    Rifiuta di lasciare il centro di accoglienza e aggredisce i poliziotti: arrestato

I più letti della settimana

  • Mancati riposi obbligatori, multa salata per un autotrasportatore: 11mila euro

  • Autobus fermato dalla polizia a Caserta, salta la gita a Ninfa e Sermoneta

  • Muore all'improvviso mentre taglia l'erba: forse uno shock anafilattico

  • Il 70° Stormo nel reparto Pediatria del Goretti, in regalo uova ai piccoli pazienti

  • Aprilia, sposato due volte: 53enne processato per bigamia

  • Omicidio del boss Marino a Terracina, due case affittate in nero dai killer

Torna su
LatinaToday è in caricamento