Settimana della ricerca, studenti di Sermoneta raccolgono 1000 euro per l’Airc

I ragazzi della scuola media di Doganella dell'Istituto Comprensivo Donna Lelia Caetani hanno venduto cento reticelle di arance nell'ambito del progetto "Cancro io ti boccio"

Cento reticelle di arance vendute per un incasso che si attesta intorno ai mille euro, soldi che saranno devoluti alla ricerca contro il cancro: tanto ha fruttato l’impegno, per il quinto anno consecutivo, degli studenti della scuola media di Doganella dell'Istituto Comprensivo Donna Lelia Caetani di Sermoneta che si sono distinti nell'ambito della settimana della ricerca dell'Airc, Associazione Italiana per la Ricerca contro il Cancro.

Il progetto “Cancro io ti boccio” promosso dalla professoressa Giuseppina Cappelletti punta a conoscere più da vicino il cancro e soprattutto imparare a condurre uno stile di vita corretto per ridurre i rischi.

Nei giorni scorsi gli studenti della seconda media e i bambini di quinta elementare hanno partecipato a una lezione con la dottoressa Giulia Piaggio, medico del Regina Elena, accompagnata da una volontaria, che ha fatto capire ai ragazzi l'importanza della ricerca in questo campo, spiegando i risultati raggiunti proprio dalla ricerca finanziata dall'Airc.

Oggi invece la scuola si è trasformata in una piazza e gli studenti hanno venduto le “arance della salute”: i bambini hanno utilizzato il denaro raccolto in queste settimane con i propri salvadanai per acquistare i preziosi agrumi. Il risultato è stato oltre ogni aspettativa: grazie anche agli acquisti “esterni” si è arrivati a 119 reticelle di arance vendute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco di Sermoneta Claudio Damiano e l'assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppina Giovannoli intendono esprimere il loro orgoglio nei confronti di questa iniziativa che mira a sensibilizzare i ragazzi nell'importanza della ricerca per sconfiggere questo male: “Grazie al lavoro del dirigente scolastico Enzo Mercuri, della prof. Cappelletti e di tutti gli insegnanti, è stato affrontato con straordinaria semplicità ed efficacia un tema delicato. Ci complimentiamo soprattutto con gli studenti che si sono impegnati per risparmiare soldi da investire nella solidarietà: la più grande lezione che potessero dare a noi adulti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Fiumi di droga dalla Spagna al sud pontino: 22 arresti. Armi e bombe per eliminare i rivali

Torna su
LatinaToday è in caricamento