I carabinieri intervengono per una lite, ubriaco li aggredisce e tampona l'auto di servizio

E' accaduto a Sezze. Un uomo di 62 anni arrestato per evasione, lesioni, danneggiamento, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, evasione, lesioni personali e danneggiamento aggravato. Con queste accuse un uomo di 62 anni, già sottoposto al regime dei domiciliari, è stato di nuovo arrestato dai carabinieri a Sezze. I militari della stazione sono intervenuti nel tardo pomeriggio di ieri, 30 aprile, in un'abitazione in cui era stata segnalata una violenta lite famliare. Una volta sul posto, hanno cercato di riportare alla calma il 62enne che, completamente ubriaco, ha iniziato a minacciare i carabinieri e poi li ha aggrediti con calci e pugni.

Subito dopo l'uomo, con l'intento di darsi alla fuga, si è messo alla guida della propria auto e ha tamponato la parte anteriore della vettura dei carabinieri, provocando la rottura del paraurti, della mascherina, del faro e dello specchietto laterale destro. E' stato quindi necessario l'intervento di un secondo equipaggio dell'Arma, che è riuscito a bloccare l'uomo, poi arrestato e rinchiuso nele camere di sicurezza della caserma in attesa del rito direttissimo previsto per domani 2 maggio.

I due carabinieri aggrediti hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari del presidio ospedaliero di Sezze e hanno riportato ferite con prognosi rispettivamente di 10 e 15 giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento